Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, nei playoff A2 male Trapani e Agrigento
Le siciliane perdono gara 2 degli ottavi di finale

Nel secondo confronto degli ottavi di finale play off in A2, entrambe le siciliane vengono sconfitte e sono ora sotto nella serie per 2-0. I granata ancora ko in veneto, mentre Agrigento va vicina al colpaccio, ma alla fine cede a Bologna

Luca Di Noto

Foto di: Pallacanestro Trapani

Foto di: Pallacanestro Trapani

Si sono giocate le gare che hanno visto impegnate le squadre siciliane di basket.

Serie A2 play off
Consultinvest Bologna-Fortitudo Agrigento 78-72
Gara2 amara per la squadra di coach Ciani che sfiora l’impresa in quel di Basket City. Le due squadre hanno dato vita a un match combattuto, cercando il colpaccio nei minuti finali. I siciliani partono forte, con Ambrosin che dopo tre minuti porta i suoi sulo 0-6. Gli emiliani reagiscono con una tripla di Mancinelli, ma la squadra di coach Ciani resta davanti e chiude il primo quarto sul 16-21. Dall’altra parte, coach Pozzecco chiama sul parquet Amici, tripla rocambolesca e palla dentro. I padroni di casa prendono le misure di Agrigento e trovano il sorpasso: 24-23. Ciani inserisce Zugno che trova l’assist per Pepe e i siciliani tornano avanti. I biancazzurri giocano con fiducia e volano sul +10 grazie ai punti di Zilli, poi Cannon sbaglia dalla lunetta e la Consultinvest si riporta sul -1 a metà gara, 35-36. Nel terzo periodo, Agrigento rischia di compromettere quanto di buono fatto fino a quel punto: Bologna cambia volto e trova punti pesanti in contropiede, mentre dall’altra parte i biancazzurri mettono a segno soltanto otto punti: alla terza sirena il punteggio è di 56- 44. Nell’ultimo quarto Agrigento torna ad alzare il ritmo, Pepe semina panico nell’area piccola e si prende tiri di coraggio. Williams imposta ed Evangelisti prova dalla distanza, ferro anche per lui. Pepe guida la reazione dei siciliani che segnano tanto, ma questo non basta per completare la rimonta, il 78-72 finale consegna Gara2 agli emiliani che conducono la serie per 2-0. Adesso la sfida si sposterà al PalaMoncada.

De’ Longhi Treviso-Pallacanestro Trapani 89-76 A 48 ore dal primo confronto, la squadra di coach Parente cade anche nella seconda sfida e così Treviso conduce ora la serie per 2-0. Nel primo quarto entrambe le squadre giocano con grande energia, poi i veneti trovano il primo allungo dopo qualche minuto sul 12-6. I granata provano a recuperare grazie ai punti di Bossi e Renzi, ma i trevigiani trovano il nuovo allungo e alla prima sirena il tabellone recita 28-17. Nella seconda frazione, la De’ Longhi allunga addirittura sul +15, poi i siciliani cercano di ridurre il gap e con Jefferson accorciano fino al -10. Brown e compagni consentono ai veneti di scappare sul 46-29, distacco leggermente ridotto a metà gara sul 49-34. Al rientro sul parquet, la squadra granata continua a rosicchiare qualche punto ai padroni di casa anche grazie a Jefferson e Perry. Coach Pillastrini chiama time out e Trapani si porta a due possessi di svantaggio (55-51), poi Treviso si risveglia con Swann e Lombardi e alla terza sirena conduce per 64-55. Nell’ultimo quarto, i siciliani si riportano ancora a due possessi di svantaggio, ma subito vengono rispediti a -10 da Swann e Lombardi. Trapani perde Jefferson per un fallo tecnico, gli animi in campo si scaldano un po’ e la De’ Longhi allunga addirittura sul +18 prima che Trapani accorci solo un po’, fino all’89-76 finale.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×