Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Siracusa, sequestrati più di dieci chili di fuochi d'artificio
Spettacoli pirotecnici illegali per festeggiare eventi privati

I carabinieri hanno denunciato un 32enne siracusano trovato in possesso di materiale esplodente privo di marchio di conformità e senza nessuna autorizzazione. «In città impressionanti manifestazioni non autorizzate e pericolose», spiegano gli inquirenti

Redazione

Quello dei fuochi d'artificio non autorizzati a Siracusa è diventato un fenomeno quasi quotidiano. Spettacoli pirotecnici organizzati per strada, senza nessun tipo di autorizzazione e nessuna competenza tecnica, per festeggiare eventi o ricorrenze private. Manifestazioni che, non si limitano all'esplosione di qualche petardo ma che «il più delle volte - spiegano i carabinieri - degenerano in rumorose e impressionanti esibizioni operate in piena notte, con notevoli rischi di incendio e in violazione delle norme anti-Covid, creando allarme e fastidio nella popolazione».

I carabinieri hanno raccolto informazioni su un siracusano classe 1989, con precedenti per reati in materia di armi ed esplosivi. L'ipotesi era che detenesse copioso materiale esplodente da mettere in vendita per coloro che volessero organizzare gli eventi clandestini. Durante la perquisizione domiciliare, in casa sono stati trovati e sequestrati più di dieci chili di fuochi d’artificio e giochi pirotecnici, privi di marchio di conformità CE ed etichettature di certificazione. Tutto materiale detenuto dal 32enne senza autorizzazione o titolo alcuno. 

Dopo il sequestro e la denuncia dell'uomo, i carabinieri stanno effettuando approfonditi accertamenti per ricostruire la filiera dell’approvvigionamento del materiale pirotecnico e tentare di stroncare il malcostume dello sparo serale dei fuochi d’artificio. A seguito del sequestro operato, nel fine settimana appena trascorso, coincidente con la ricorrenza di San Valentino, non si sono registrati spari di fuochi illegali.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×