Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, Trapani vince all’overtime
Crisi Orlandina, ko anche Agrigento

Per i paladini si tratta della tredicesima sconfitta consecutiva, la squadra di Di Carlo è ultima con Pesaro. In A2, i granata trionfano sulla Leonis Roma dopo un supplementare, mentre la Fortitudo cade a Legnano in un match equilibrato

Luca Di Noto

Si sono giocate le sfide che hanno visto coinvolte le squadre siciliane di basket:

Serie A
Dolomiti Energia Trentino-Betaland Capo D’Orlando 107-59
Ennesima sconfitta, la tredicesima consecutiva, per i paladini che restano in fondo alla classifica di A sempre in compagnia di Pesaro. I trentini partono subito forte con i punti realizzati da Forray, Hogue e Shield, mentre Smith porta i siciliani sul 9-6. A questo punto i padroni di casa si scatenano arrivando in un batter d’occhio sul 18-6 con Hogue e Forray e chiudendo la prima frazione con i punti di Shield e Gomez che valgono il 27-9 dopo dieci minuti. Nel secondo periodo, la Betaland parte meglio con i punti di Smith, Campani e Atsur che portano i siciliani sul -8, ma Trento si scuote e in due minuti ritorna a +21 sul 40-19. Gli orlandini faticano a restare in partita e il match è sostanzialmente già chiuso all’intervallo, 47-24. Al rientro sul parquet, la Dolomiti Energia supera presto il +30 con Gomez e Forray. L’Orlandina non riesce a reagire e a contenere gli avversari che continuano a incrementare il gap arrivando alla terza sirena sull’81-39. L’ultimo quarto è utile soltanto a fini statistici, con i trentini che continuano a macinare punti e a trovare il canestro anche con la tripla del giovane Doneda. Alla sirena finale, il punteggio è un impietoso 107-59.

Serie A2
FCL Contract Legnano-Fortitudo Agrigento 85-81
K.o. per la squadra di coach Ciani che resta appigliata con le unghia e con i denti all’ultimo posto che vale un piazzamento ai play off. I biancazzurri partono bene in difesa e trovano i punti di Ambrosin. I siciliani conducono prima 2-5 e poi con i punti di Cannon ed Evangelisti si portano sul 7-10. Proprio il capitano è in un ottimo momento anche se Zanelli trova il primo vantaggio casalingo. Prima della sirena, però, Williams trova la tripla che vale il 23-25. Nella seconda frazione, la Fortitudo allunga sfruttando i liberi di Lovisotto e il contropiede di Williams. Padroni di casa poco lucidi e allungo siciliano sul 24-31, anche se i lombardi ci mettono poco a riportarsi in partita e raggiungono la parità a quota 40. A metà gara, però, i punti di Williams e la tripla di Cannon valgono il 45-46. Al rientro in campo, Legnano torna in vantaggio con i punti di Mosley. Si gioca punto a punto, Ambrosin riporta avanti Agrigento ed Evangelisti conferma la supremazia della Fortitudo che arriva alla terza sirena sul 65-67. Nell’ultimo quarto si fatica a segnare per qualche minuto, poi Pepe porta i suoi sul +4 prima che Legnano operi il sorpasso con Raivio. Zanelli fa scappare i suoi sul 79-73, i siciliani non riescono più a reggere anche se provano a restare in partita e il match si conclude sull’85-81.

Pallacanestro Trapani–Leonis Roma 90-89 d.t.s. Successo sofferto per la squadra siciliana che resta al settimo posto in classifica. I siciliani si portano subito avanti con Viglianisi e Renzi per il 7-2. I capitolini accorciano con e trovano il primo vantaggio con Pierich per il 9-12. Trapani si rimette in carreggiata con Ganeto, Mollura e Bossi e alla prima sirena il tabellone recita 22-22. La gara resta equilibrata, Mollura risponde a Brkic, ma i laziali si portano sul 27-30 prima che i siciliani la ribaltino con Renzi. Sims risponde a Ganeto e gli ospiti accorciano sensibilmente fino al 42-41 dell’intervallo. Le squadre rientrano in campo e Roma allunga con un parziale di 0-9. A interrompere il digiuno granata è Jefferson, ma la Leonis resta a +9 prima che Renzi accorci sul -5 e si arriva alla terza sirena sul 59-64. Nell’ultimo quarto, Trapani trova subito il pari a quota 64 grazie a Mollura e Ganeto. Botta e risposta da una parte e dall’altra, poi Renzi riporta i granata avanti sul 71-67. I siciliani restano avanti fin quando gli ospiti non trovano la parità a quota 76 con Deloach. Hefferson e Ganeto sembrerebbero averla chiusa sull’82-79, ma Deloach e Pierich accorciano. I punti di Jefferson e Deloach siglano l’83-83 al 40’. Si va all’overtime, dove Renzi e Ganeto allungano per Trapani, ma Roma risponde con la tripla di Deloach. Jefferson fa +3 e Sims riporta i suoi a contatto. Jefferson poi segna un libero e sulla sirena Brkic sbaglia sulla sirena il canestro che potrebbe essere decisivo.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Se la Sicilia trema

Tra poche realtà virtuose e molta impreparazione, viaggio nell'isola ad alto rischio sismico

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×