Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Messina: coppia travolta da auto-pirata, grave l'uomo
Il guidatore è risultato positivo ai test su alcol e droga

I feriti sono un notaio di 41 anni che ha riportato lesioni cerebrali ed è in coma farmacologico e una donna 37enne che era con lui e che se la caverà con un mese di prognosi. Il 48enne alla guida, che non si è fermato per prestare soccorso, è poi finito contro un palo

Simona Arena

Si è andato a schiantare contro un palo in via della Zecca il 48enne che ieri mattina a Messina ha travolto con la sua Peugeot 206 blu due pedoni che stavano attraversando la strada sul corso Cavour, lasciandoli feriti sull’asfalto. L’uomo è stato fermato da un poliziotto libero dal servizio che lo ha seguito, chiamando in aiuto i colleghi che poi lo hanno arrestato. Si tratta di Dzemail Redzip, 48 anni montenegrino, che adesso si trova rinchiuso nel carcere di Gazzi con l’accusa di lesioni gravissime, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, e omissione di soccorso. 

Come ricostruito dagli uomini della polizia di Stato, l’uomo alla guida della sua utilitaria, a velocità sostenuta ha centrato i due pedoni, un uomo e una donna, lungo la corsia preferenziale e ha tirato dritto senza soccorrerli. I due si sono scontrati con il parabrezza della vettura per poi finire sull’asfalto. A riportare le ferite più gravi è stato l’uomo, un notaio messinese di 41 anni, che si trova adesso ricoverato in coma farmacologico nel reparto di Terapia intensiva del Policlinico. Nell’impatto con la vettura e poi con la strada ha riportato alcune lesioni cerebrali, la sua è la situazione più grave. Se la caverà in trenta giorni la donna, una 37enne che ieri mattina era assieme al professionista mentre attraversavano il corso Cavour all’altezza del palazzo della provincia. La donna è rimasta distesa per lungo tempo prima di sollevarsi e sedersi in mezzo alla strada, dove è stata aiutata dai passanti che si sono trovati ad assistere alla scena. 

Mentre i due feriti erano riversi sull’asfalto, il pirata della strada è andato a sbattere contro un palo della pubblica illuminazione in via della Zecca. Qui è stato bloccato dal poliziotto libero dal servizio, che lo ha inseguito. Sottoposto al drug test e alcol test, è risultato positivo a entrambi. Gli accertamenti sulla vettura hanno permesso poi di verificare che l’uomo, da tempo a Messina, è un senza fissa dimora, e guidava un’utilitaria di proprietà di un parente, ma non aveva la patente.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×