Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Barcellona, sequestrate tre case a conti bancari
Al rappresentante di una società di vendita auto

La Guardia di finanza ha eseguito il provvedimento disposto dal giudice per le indagini preliminari. L'uomo è accusato di omesso versamento entro i termini previsti dell'imposto Iva del 2013

Redazione

I finanzieri di Barcellona Pozzo di Gotto hanno eseguito un sequestro preventivo per un valore pari a 461mila euro a carico del legale rappresentante di una società di capitali operante nel settore del commercio di autoveicoli con sede nel Comune messinese. Pur avendo dichiarato per il periodo d’imposta 2013, Iva a debito per l'ingente somma oggetto del sequestro, ne avrebbe omesso il versamento entro i termini previsti. 

I sigilli sono scattati su tre abitazioni e depositi bancari di proprietà del legale rappresentante della società, che è attualmente indagato dalla Procura di Barcellona per il reato di omesso versamento Iva, che prevede la pena della reclusione da sei mesi a due anni. 

A disporre il provvedimento è stato il Gip del Tribunale di Barcellona, su richiesta della locale Procura della Repubblica. Il provvedimento è stato emesso a conclusione delle indagini svolte dalle Fiamme Gialle barcellonesi, a seguito di una segnalazione dell’Agenzia delle Entrate.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×