Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Politiche 2018, in Sicilia alle 12 affluenza al 14,27%
Sotto la media nazionale, Agrigento la peggiore d'Italia

Al primo rilevamento di mezzogiorno la percentuale di affluenza nell'isola è la più bassa tra tutte le regioni. In generale nel Paese ha già votato poco più del 19 per cento degli aventi diritto. Solo sette Comuni siciliani si attestano in linea o sopra questa media. Tra le province la migliore è Messina

Salvo Catalano

Affluenza bassa in Sicilia al primo rilevamento delle 12. Il dato nell'isola si attesta al 14,27 per cento, il peggiore in Italia. La media nazionale è del 19,43 per cento; in generale nelle regioni del Sud si è votato meno. 

Operazioni a rilento stamattina nella città di Palermo, dove, a causa di un errore nella ripartizione del collegio 1 (Palermo-Resuttana-San Lorenzo) e del collegio 2 (Palermo-Libertà), si è finito di distribuire le tessere elettorali corrette solo intorno alle 9, cioè due ore dopo l'apertura dei seggi. 

Episodio che potebbe aver influito anche sulla percentuale di affluenza che in provincia di Palermo è tra le più basse: solo il 12,45 per cento di votanti si è già recato alle urne. La percentuale più alta di affluenza si registra a Messina col il 15,94 per cento, seguita da Siracusa con il 15,31 per cento; Ragusa col 15,30 per cento; Catania col 15 per cento ed Enna col 13,73 per cento. In generale in Sicilia orientale più cittadini hanno già esercitato il loro diritto di voto. Inferiori le percentuali dall'altra parte dell'Isola: oltre la già citata Palermo, è andato a votare il 12,78 per cento a Trapani; il 12,77 a Caltanissetta e l'11,75 ad Agrigento, la peggiore tra tutte le province italiane. 

Solo sette i Comuni siciliani che si attestano in linea o sopra la media nazionale: in Sicilia il Comune dove finora hanno votato più cittadini è Sant'Agata Li Battiati, in provincia di Catania, col 21,56 per cento. Seguito da Castelmola (Me) 21,42; Altavilla Milicia (Pa) 21,27; Acicastello (Ct) 21,06; Sant'Angelo Muxaro (Ag) 20,27; Taormina (Me) 19,60; e Letojanni (Me) 19,51.

Cinque anni fa l'affluenza in Sicilia, al primo rilevamento, era stata più bassa, fermandosi al 9,96 per cento (la peggiore tra tutte le regioni italiane). Mentre la media nazionale, nel 2013, alle 12 era stata del 14,94 per cento. In quel caso però si votava su due giorni, domenica l'intera giornata e il lunedì fino alle 15.

I seggi in Sicilia, come nel resto del Paese, sono aperti fino alle 23. Qui maggiori dettagli su come si vota.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×