Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Regione, Musumeci congela nomine sottogoverno
«Attendo le Politiche». La sua segretaria va al Cas

Alessia Trombino, storica collaboratrice del presidente, è stata eletta a capo del consorzio autostradale. Una designazione provvisoria voluta dal governatore, deciso nel rinviare l'assegnazione degli incarichi nelle partecipate a dopo il 4 marzo. «Voglio evitare le speculazioni», ha spiegato in un comunicato

Redazione

«Ho deciso: niente nomine nel sottogoverno regionale in campagna elettorale». Lo dice il presidente della Regione Nello Musumeci a proposito dell'avvio dello spoil system nelle società partecipate della Regione. La legge impone al governatore di sostituire tutti i vertici delle varie aziende entro novanta giorni dal suo insediamento. Senza nuove nomine resterebbero in carica i nomi designati dall'ex presidente Rosario Crocetta. Il termine cade all'incirca a metà febbraio, cioè in piena campagna elettorale per le Politiche. 

«Ho dato disposizione, d'accordo con la Giunta, di procedere alla nomina transitoria tra il personale degli uffici di diretta collaborazione - annuncia il presidente - rimandando al dopo 4 marzo le scelte definitive, sulla base di oggettive valutazioni di competenze ed esperienze di ognuno». Scelta fatta con l'intento di «evitare qualsiasi tentativo di speculazione».

Dunque campo libero, seppur provvisoriamente, ai fedelissimi di Musumeci e dei suoi assessori che rimpolpano gli uffici di gabinetto. Primo avvicendamento si registra al Consorzio per le autostrade siciliane. Alessia Trombino, storica collaboratrice di Musumeci e al vertice della segreteria a palazzo d'Orleans, è stata eletta presidente del Cas dall'assemblea dei soci presieduta da Salvatore Lizzio, capo di gabinetto dell'assessore regionale delle Infrastrutture Marco Falcone. Un fedelissimo di quest'ultimo, Maurizio Siragusa, vicesindaco di Mineo e coordinatore della segreteria tecnica di Falcone, viene designato consigliere così come Francesco Calanna, attuale commissario straordinario della Città metropolitana di Messina, in rappresentanza dei soci degli enti consorziati diversi dalla Regione.

Trombino e Calanna prendono il posto del presidente uscente Rosario Faraci, commercialista gelese nominato da Crocetta nel 2013, e del vicepresidente Nino Gazzara, eletto invece nel 2014. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews