Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Sodano, il candidato che divide il centrosinistra
«Simpatie per la destra? Ideologie sono finite»

Ad Agrigento il Pd lascia spazio ai suoi alleati che hanno scelto Giuseppe Sodano, figlio di Lillo, sindaco della città per oltre un decennio, condannato per abusivismo. «Mio padre per me è un faro e le sentenze a suo carico ingiuste», dice. Spiega cosa pensa di Musumeci, Fini, Renzi. Una cosa che farebbe da deputato? «L'aeroporto»

Salvo Catalano

«La politica è una passione di famiglia, quando da bambino tornavo a casa, sentivo papà parlare dei problemi di Agrigento, ricordo ad esempio i discorsi sull'acqua. Quando riaprì il teatro comunale a mio padre brillavano gli occhi. La politica mi ha permeato». Nel cuore della Sicilia la spaccatura del centrosinistra ha molto a che fare con un problema di famiglie. Se a Caltanissetta e provincia sono i Cardinale (il papà Totò ex ministro e la figlia Daniela deputata uscente e ricandidata) a essere vissuti come dei marziani imposti da Roma, ad Agrigento il figlio di fa Sodano di cognome. Giuseppe Sodano rappresenta tutto il centrosinistra nel collegio uninominale di Agrigento per un seggio alla Camera. Avvocato e figlio di Lillo Sodano, per oltre un decennio sindaco di Agrigento con la Democrazia cristiana e col Partito repubblicano, poi senatore a sostegno di Berlusconi. Uscito assolto da un processo per concorso esterno alla mafia, ma condannato in via definitiva per falso e abusivismo edilizio. La scelta di candidare Giuseppe Sodano ha scatenato la protesta di Crocetta, che lo ha inserito nella sua personale lista di impresentabili, e dei locali circoli democratici che non si sentono rappresentati da un avvocato che, ricordano loro, «simpatizza per Nello Musumeci e Gianfranco Fini».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×