Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Mafia, sequestrate cinque società al clan Rinzivillo
Le ditte fornivano manodopera a impianti petroliferi

Il provvedimento del Tribunale ha interessato G.L. Costruzioni, M.S.G. Metal Sud Gas, R.M. Saldatura, M.S.G. Costruzioni e Tecnomed srl unipersonale. Le imprese erano attive non solo in Italia ma anche all'estero. Al centro degli affari Valerio Longo, 46enne marito di Monica Rinzivillo

Redazione

Nuova azione giudiziaria contro il clan Rinzivillo di Gela. Il Tribunale ha disposto il sequestro di cinque società riconducibili alla famiglia, già colpita a ottobre 2017 da un'operazione che ha portato all'arresto di oltre trenta persone. A essere raggiunte dal provvedimento eseguito dalla Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta sono state imprese riconducibili a Valerio Longo, 46enne originario di Hilden (Germania), Monica Rinzivillo, 44 anni, Roman Vasile, 30 anni di Iasi, in Romania, Giuseppe Guaia, 56 anni, Cristoforo Palmieri, 47 anni, e Francesco Cardizzone, di 24. 

Secondo gli inquirenti, i sei sarebbero risultati titolari delle ditte con l'intento di favorire Cosa nostra. Il valore complessivo del sequestro è di circa un milione 200mila euro. I sigilli sono stati posti a G.L. Costruzioni, M.S.G. Metal Sud Gas, R.M. Saldatura, M.S.G. Costruzioni e Tecnomed srl unipersonale, già sequestrata a maggio 2017. Le società agivano nella fornitura di manodopera da destinare a impianti petroliferi italiani e non solo. A guidare gli affari del gruppo sarebbe stato Valerio Longo, marito di Monica Rinzivillo.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×