Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Enna, ritrovato 75enne disperso in campagna
Una notte all'addiaccio con quasi zero gradi

L'agricoltore era andato, come ogni fine settimana, nei suoi terreni tra Barrafranca e Pietraperzia. Prendendo una scorciatoia per tornare a casa, però, è rimasto impantanato nel fango con la sua Fiat Panda e non è più riuscito a tornare indietro. Né a comunicare con la figlia, che ha chiamato i soccorsi. Guarda il video

Luisa Santangelo

Quasi zero gradi all'esterno, una strada piena di fango e la sua automobile rimasta impantanata. È la vicenda di cui è stato protagonista, ieri, un agricoltore ennese di 75 anni. L'uomo si è smarrito sabato sera nelle campagne tra Barrafranca e Pietraperzia, in provincia di Enna, dove ha dei terreni. Nel tardo pomeriggio del 13 gennaio, la figlia ha iniziato a contattare il genitore sul cellulare, poiché preoccupata dalla sua prolungata assenza. L'agricoltore, raggiunto con qualche difficoltà in una zona senza copertura, avrebbe a quel punto spiegato alla figlia di essere rimasto impantanato con l'automobile, una Fiat Panda, su una strada sterrata. Secondo quanto si apprende, l'anziano l'avrebbe imboccata come una scorciatoia per tornare più rapidamente a casa sua, a Barrafranca.

Il cellulare del 75enne, però, si è scaricato e, assieme al buio, per lui è sopraggiunta anche l'impossibilità di comunicare con la figlia. Quest'ultima, però, nel frattempo aveva avviato la macchina dei soccorsi: tra telefonate al 118 e ai carabinieri dell'Ennese, sono scattate le prime ricerche. Oltre ai militari, sono intervenuti gli uomini della protezione civile, quelli del corpo nazionale di soccorso alpino e speleologico, i tecnici del soccorso alpino della guardia di finanza. Una trentina di persone in tutto che, per l'intera nottata di sabato, hanno battuto le fredde campagne nei pressi di Pietraperzia. La temperatura, spiegano le forze dell'ordine, era già prossima allo zero.

All'alba si sono poi alzati in volo gli elicotteri dei carabinieri e dei vigili del fuoco. Che, intorno alle 11, hanno individuato la Panda del 75enne e hanno permesso di circoscrivere la zona delle ricerche con maggiore efficacia. L'agricoltore è stato ritrovato poco prima dell'ora di pranzo di domenica: stremato, sporco di fango, senza scarpe e in stato confusionale. Si era allontanato dalla sua vettura per cercare di raggiungere la strada più vicina, ma senza riuscirci. Anche perché si trovava in una zona piuttosto isolata. Lo spostamento a piedi - è arrivato fino a circa 300 metri dalla sua automobile - aveva poi contribuito a fargli ulteriormente perdere il senso dell'orientamento. Dopo essere stato riscaldato e rifocillato, l'uomo è stato accompagnato fino all'ambulanza del 118 giunta sul posto.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×