Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Regione, Figuccia si dimette da assessore
«Frasi Miccichè ledono dignità dei siciliani»

L'uomo scelto da Musumeci per occuparsi di rifiuti ed energia ha deciso di fare un passo indietro, in aperta polemica con le parole del presidente dell'Ars in merito all'intenzione di togliere il tetto agli stipendi dei dirigenti. «La mia maggioranza è la gente che ha creduto in un’azione di cambiamento e di discontinuità»

Loredana Passarello

«Oggi più che mai sento di essere un uomo libero e da tale condizione continuo a portare avanti le mie idee, rimanendo fedele al mandato degli elettori che mi hanno votato per tutelare la posizione dei cittadini, di chi soffre, di chi vive una condizione di difficoltà economica e di chi è lontano dai palazzi dorati. La mia maggioranza è la gente che ha creduto in un’azione di cambiamento e di discontinuità». Lo dice l'assessore all'Energia Vincenzo Figuccia, al culmine di una disputa con la sua stessa maggioranza che lo ha portato alla fine a rassegnare le dimissioni. Figuccia aveva duramente contestato le dichiarazioni del presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè che aveva affermato all'indomani della sua elezione alla guida dell'Assemblea di voler eliminare i tetti degli stipendi dei burocrati

Oggi Figuccia è stato contestato dai capigruppo della maggioranza che non hanno apprezzato le sue dichiarazioni. «Ci sono tante aspettative verso questo governo, che sono certo non verranno disattese - ha specificato - ma non posso non tenere conto degli accadimenti politici, consumatisi nelle ultime ventiquattro ore, che ledono la dignità dei cittadini siciliani, consegnano un’immagine inopportuna e distorta e che rendono impossibile la prosecuzione del mandato di assessore all’Energia e ai servizi di pubblica utilità, conferitomi dal presidente Musumeci». 

Figuccia ha poi proseguito: «Si tratta di una decisione maturata dopo profonda e attenta riflessione, ponderata su aspetti di carattere politico e supportata da valutazioni di natura tecnica e personale. Ho deciso di rassegnare le mie irrevocabili dimissioni, rimanendo - conclude l'ormai ex assessore - garante e anello di congiunzione fra i cittadini e i luoghi deputati a legiferare per il cambiamento».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews