Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Raccolta olive, migranti pagati 4 euro a cassetta
Braccianti sfruttati a Campobello e Castelvetrano

Il salario a cottimo sarebbe stato ideato per spingere i lavoratori a non staccare mai, neanche per la pausa pranzo. A scoprirlo la guardia di finanza, in una serie di controlli effettuati nelle campagne del Trapanese. Tre imprenditori sono stati denunciati. Elevate anche sanzioni per un totale di 60mila euro

Redazione

Quattro euro a cassetta e la spinta indiretta a saltare la pausa pranzo per potere ottenere un salario congruo. È quanto scoperto dalla guardia di finanza a Campobello di Mazara, nell'ambito di controlli nelle campagne. La stagione è quella della raccolta delle olive e nel Trapanese sono molti gli imprenditori che puntano sulla manodopera straniera, spesso disposta a sottostare a condizioni ai limiti dello sfruttamento per riuscire a guadagnare qualcosa. Nello specifico i finanzieri hanno denunciato due imprenditori, accusati di avere retribuito con paghe irrisorie 15 braccianti. Il salario a cottimo sarebbe stato scelto appositamente per spingere i lavoratori a rendere il più possibile.

A Castelvetrano, invece, un uomo è accusato di avere creato una società di reclutamento di braccianti agricoli che venivano poi sub-affittati ad altre aziende, guadagnando un euro su ogni chilogrammo di olive raccolte dai lavoratori. Il sistema, stando alle Fiamme Gialle, sarebbe stato ideato violando la legge Biagi. Nel corso dei controlli nella provincia sono state elevate sanzioni per 60mila euro.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La Sicilia dove l'acqua è un lusso

L'emergenza Messina è solo la punta dell'iceberg di un'Isola assetata: da Gela ad Agrigento. Dove fiorisce il mercato nero

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×