Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Francofonte, autopsia sul 24enne morto in casa
Segni di scottature da acqua bollente sul corpo

L'esame si è svolto negli scorsi giorni. Si attendono i risultati, ma ci sarebbe la conferma di un possibile contatto con un liquido caldo. Il giovane era tetraplegico e soffriva di disturbi psichici. La sera del malore ad accudirlo ci sarebbe stata una parente. La Procura ha disposto il sequestro dell'abitazione. Indagano i carabinieri

Simone Olivelli

Continuano le indagini sulla morte del 24enne di Francofonte, trovato cadavere il 23 novembre nella casa in cui abitava. Negli scorsi giorni, il medico legale Orazio Cascio ha effettuato l'autopsia sul corpo del giovane, che era affetto da tetraplegia e disturbi psichici, per capire se il decesso sia stato per cause naturali o per fattori riconducibili ad altre persone

Sono infatti ancora poco chiari i contorni della vicenda di cui si stanno occupando i carabinieri della Compagnia di Augusta, guidati dalla capitana Rossella Capuano. A partire dal tempo trascorso tra il presunto malore e l'arrivo dei sanitari: stando alla ricostruzione degli investigatori, a chiamare i soccorsi sarebbe stata una vicina di casa la mattina del 23 novembre. La donna, che era solita andare a fare visita al 24enne, lo avrebbe trovato vestito e a letto, e sarebbe rimasta insospettita dalla mancanza di reazioni del giovane. Le cui condizioni di salute si sarebbero aggravate già la sera precedente, quando ad accudirlo c'era una parente. Quest'ultima era stata chiamata dalla coppia - l'ex compagno della madre, poi deceduta, e la sua attuale compagna - che aveva la tutela del giovane. I due sarebbero stati fuori casa nelle ore in cui il 24enne sarebbe stato male.

A destare più di una perplessità sono soprattutto i segni di scottature trovate sul corpo. A notarli erano stati i sanitari e i carabinieri, e la conferma sarebbe arrivata durante l'autopsia. Tra le ipotesi al vaglio quelle di bruciature derivanti dal contatto con acqua bollente. Per capire più approfonditamente quanto accaduto bisognerà però attendere il risultato degli esami autoptici. Al momento non ci sarebbero persone iscritte nel registro degli indagati, mentre su disposizione del sostituto procuratore Salvatore Grillo l'abitazione è stata posta sotto sequestro.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La Sicilia dove l'acqua è un lusso

L'emergenza Messina è solo la punta dell'iceberg di un'Isola assetata: da Gela ad Agrigento. Dove fiorisce il mercato nero

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×