Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Regionali, Fava e Micari presentano due assessori
Mammo Zagarella a legalità, Campagna allo Sport

I candidati alla presidenza per la lista Cento passi per la Sicilia e il centrosinistra da Trapani e Palermo hanno fatto i nomi di due figure lontane dalla politica istituzionale. Per l'esponente di sinistra, una figura legata alla ripartenza di un'impresa sequestrata a Cosa nostra, per il rettore palermitano l'ex ct del Settebello

Pamela Giacomarro

Nuove designazioni assessoriali per Claudio Fava e Fabrizio Micari. Il candidato alla presidenza per Cento passi per la Sicilia punta sull'esperienza di Gisella Mammo Zagarella per la delega alle politiche legali. Originaria dell'Agrigentino, è lei a essersi occupata della Calcestruzzi Ericina Libera, l'impresa confiscata nel 2000 al boss trapanese Vincenzo Virga. Si tratta del quinto nome fatto fa Fava per la propria giunta.

«Stiamo costruendo una squadra che vuole rispondere alle proposte che abbiamo offerto - ha affermato Fava oggi a Trapani nell'ambito del suo tour - e Gisella ci racconta di una Sicilia che c'è: la storia della Calcestruzzi Ericina, del modo in cui l'abbiamo strappata dalle mani della mafia e restituita a un'economia legale. È una vicenda che da un punto di vista simbolico ha una straordinaria forza». «Ho accettato con molto piacere la proposta dell'onorevole Fava - ha sottolineato Mammo Zagarella - perché parla di legalità nell'accezione più ampio del termine con un'attenzione particolare nei confronti dei beni confiscati, sull'utilizzo sociale degli stessi perché pensiamo che in Sicilia ancora ci sia tanto da fare». Dopo la tappa trapanese, Fava si sposta verso Castelvetrano. «Una piazza - ha sottolineato Fava - che va restituita a chi ci vive, non a chi ci specula o si sente padrone di quei voti o a chi crede che siano consegnati a un destino marginale o malato. Castelvetrano ha un'amministrazione sciolta per mafia. Vado lì per spiegare che spetta a loro riprendersi il buon nome di questa città in modo che non venga ricordata come la città di Messina Denaro, ma coma la città che ha rifiutato Messina Denaro».

Il candidato del centrosinistra, Fabrizio Micari, ha invece annunciato il nome di colui che andrebbe a ricoprire il ruolo di assessore allo Sport. Si tratta di Sandro Campagna. Ex giocatore e commissario tecnico della nazionale italiana di pallanuoto, Campagna ha dichiarato di essere pronto a fare la propria parte. «Mi auguro di poter dare un contributo di idee per la mia terra - ha detto -. C'è tanto da fare, a cominciare dalle infrastrutture e dalle società sportive che stanno alla canna del gas. La Regione deve fare molto di più. È importante anche per la sanità. Abbattendo dell'un per cento l'obesità giovanile - ha spiegato Campagna - si ridurrebbero drasticamente i costi».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews