Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Regionali, su Rai 3 l'unico confronto tra i candidati
Attacchi a Musumeci in difficoltà, sfida Micari-Fava

Ospiti di Lucia Annunziata, gli aspiranti alla presidenza si sono dati battaglia per la prima volta. Tema centrale quello degli impresentabili con Musumeci che ha provato a difendersi: «I nomi li ho letti sui giornali», e contrattaccare: «Cancelleri è abusivo». Battaglia a sinistra, mentre La Rosa se la prende con la giornalista

Salvo Catalano

Alla fine Nello Musumeci ha ceduto. E ha fatto male. A una settimana esatta dal voto, il candidato del centrodestra ha accettato un confronto pubblico, che è andato in onda oggi pomeriggio su Rai3, nel programma In mezz'ora in più, di Lucia Annunziata: è stata lei a ospitare i cinque aspiranti alla presidenza della Regione. In un dibattito nel quale soprattutto Claudio Fava e Giancarlo Cancelleri non hanno perso l'occasione per attaccare Musumeci, in evidente difficoltà sul tema principe della campagna elettorale: gli impresentabili. «Sono stato il primo a porre il problema delle liste pulite», prova a difendersi lui. «Ma il problema non lo hai affrontato, non mentire alla tua gente», lo incalza Cancelleri che ha marcato a uomo Musumeci, sovrapponendosi spesso alle sue risposte, in un testa a testa che accompagnerà i siciliani fino al 6 novembre. Sfida nella sfida, quella dentro il centrosinistra, tra Fava e Fabrizio Micari, col rettore di Palermo che ha faticato non poco per inserirsi nel confronto, specialmente nei passaggi più accesi. Sullo sfondo l'indipendentista Roberto La Rosa, arrabbiato per il poco tempo concessogli dalla giornalista che lo ha malamente zittito - «Lei è così piccolo che se non fossi stata democratica non l'avrei neanche invitata» - per poi porgergli le sue scuse: «Sono sempre scortese ma il dibattito funziona così».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×