Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Regionali, in migliaia per Grillo in piazza a Catania
Selfie per Musumeci: «Lui ci odia, noi sorridiamo»

Il comizio di chiusura del Catania day conferma il buono stato di salute del M5s a sette giorni dal voto. Piazza Università gremita. il leader sale sul palco per ultimo ma scalda la folla. Attacchi sugli impresentabili al candidato presidente del centrodestra. Spazio al programma ma pure ai vaffanculo. Guarda le foto

Marco Militello

Foto di: Ufficio stampa M5s

Foto di: Ufficio stampa M5s

Il comizio che chiude il Catania day pentastellato comincia con venti minuti di ritardo rispetto alla tabella di marcia. La Catania degli aperitivi lunghi non ha fretta. Sul piano politico, è forse più importante delle iniziative che si terranno oggi a Palermo. Siamo nel quartier generale di quello che ormai tutti, nell'entourage del Movimento, considerano il vero avversario: il candidato della destra Nello Musumeci. Bisogna dare un segnale forte, dopo il forfait per raffreddore di Beppe GrilloHo parlato con uno del Pd, e vedi come sto?») alla marcia di undici chilometri che avrebbe dovuto portare, nel pomeriggio, la carovana gialla da Aci Trezza a piazza Università. E il segnale arriva, forte e chiaro: la piazza è affollatissima, cartelli e bandiere non si contano. La cravatta viola - su abito scuro - di Giancarlo Cancelleri rimarrà l'unica a sventolare sul palco. Accanto a lui si presentano Alessandro Di Battista, in jeans sdruciti e consueto giubbotto da motociclista, e Luigi Di Maio, completo blu e camicia bianca.   

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×