Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Pd, Pietro Grasso lascia gruppo al Senato
Decisione dopo via libera al Rosatellum bis

L'annuncio giunge nel giorno dell'approvazione definitiva della nuova legge elettorale da parte dell'aula presieduta dall'ex magistrato di Licata. Sul provvedimento che supera il Porcellum, il governo Gentiloni aveva posto, fra Camera e Senato, ben otto voti di fiducia

Francesco Vasta

Il gruppo del Pd al Senato dovrà fare a meno di uno dei suoi iscritti più illustri. Il presidente Pietro Grasso esce dal gruppo dem a Palazzo Madama. «Il presidente del Senato - si legge in una nota - ha rassegnato le dimissioni dal gruppo del Pd e ai sensi del Regolamento sarà iscritto d'ufficio al Gruppo misto del Senato».

L'annuncio giunge nel giorno dell'approvazione definitiva della nuova legge elettorale da parte dell'aula presieduta dall'ex magistrato di Licata. Sul ribattezzato Rosatellum bis, il governo guidato da Paolo Gentiloni aveva posto, fra Camera e Senato, ben otto voti di fiducia. Decisioni che Grasso aveva provato ad evitare.

L'ormai ex componente del gruppo Pd, durante l'estate, era stato corteggiato per la candidatura alla presidenza della Regione dal centrosinistra. Dopo il gran rifiuto, il partito guidato da Matteo Renzi si era orientato sulla scelta del rettore dell'Università di Palermo Fabrizio Micari.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2019 in Sicilia

Il 28 aprile 2019 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×