Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Scoperti 175 furbetti del reddito di cittadinanza
Oltre un milione di euro percepito indebitamente

Trafficanti di stupefacenti, imprenditori, artigiani, venditori ambulanti, negozianti, giocatori online, un esercente la professione forense e numerosi lavoratori in nero. I finanzieri di Messina hanno bloccato l'erogazione di circa 475mila euro per altre 109 persone

Redazione

È di 1.120.533 euro l'importo indebitamente percepito come reddito di cittadinanza da 175 persone. Trafficanti di stupefacenti, imprenditori, artigiani, venditori ambulanti, negozianti, giocatori online, un esercente la professione forense e numerosi lavoratori in nero che, pur non avendone diritto, hanno illegittimamente beneficiato del sussidio. A scoprirli sono stati i finanzieri del comando provinciale di Messina

Dai controlli incrociati con l'Inps, sono risultate molte irregolarità in diversi settori economici: dall’edilizia al commercio, dagli autolavaggi ai bar, dalla ristorazione ai saloni di bellezza. Tra i casi più particolari c'è quello di un cittadino di Sant'Agata di Militello non più residente in Italia da oltre due anni, che ha percepito oltre 1.700 euro di reddito di cittadinanza. Tra le persone scoperte a percepire il sostegno economico senza i requisiti necessari, ci sono anche nove degli undici arrestati (o loro familiari) nell'operazione Festa in maschera che, nello scorso mese di febbraio, ha disvelato un lucroso traffico di sostanze stupefacenti sull’asse tra la Calabria e la Sicilia.  

Attraverso gli accertamenti, è stato possibile bloccare l’erogazione per altri 474.417 euro, segnalando alle competenti autorità giudiziarie di Messina, Barcellona Pozzo di Gotto e Patti altri 109 soggetti. Inoltre, le fiamme gialle hanno avviato procedimenti bancari e documentali per richiedere il sequestro delle somme illegittimamente percepite. Un primo provvedimento è stato emesso dal tribunale di Messina, che ha accolto la richiesta formulata dalla procura per oltre 150mila euro percepiti da 25 persone. Nei giorni scorsi, il tribunale di Patti ha disposto il sequestro preventivo di oltre 50mila euro, nei confronti di quattro soggetti residenti a Capo d’Orlando, Caronia, Sant'Agata di Militello e Santo Stefano di Camastra

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×