Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Crocetta a Minniti: «Libertà di voto a rischio in Sicilia»
E rilancia l'ipotesi della richiesta di intervento all'Osce

Il presidente della Regione uscente scrive al capo del Viminale, che ieri ha ribadito che per controllare la regolarità delle elezioni nell'Isola bastano le forze dell'ordine. «Occorre fare qualcosa per impedire che le le elezioni del 2017 sanciscano la legittimazione politica della mafia», dice facendo riferimento all'ipotesi voto di scambio

Miriam Di Peri

Le denunce circostanziate di Claudio Fava, la lista degli impresentabili di Giancarlo Cancelleri, la missione della Commissione nazionale antimafia in Sicilia per controllare le liste, l’appello all’Osce di Luigi Di Maio. Il ministro dell’Interno Marco Minniti ieri nel corso del question time alla Camera è stato categorico: bastano le forze dell’ordine a vigilare sulle elezioni in Sicilia, derubricate a un fatto locale, mentre il monitoraggio dell’Osce riguarda le consultazioni elettorali a livello nazionale. Tuttavia, a intervenire questa mattina con una lettera aperta indirizzata proprio a Minniti, è il governatore uscente Rosario Crocetta, che chiede una commissione del ministero dell'Interno per controllare il regolare andamento delle elezioni siciliane.

«Io non so se L'Osce sia o no competente - si legge nella missiva partita da palazzo d’Orleans -, ma certamente dopo la presentazione delle liste in Sicilia e i gravi fatti che hanno riguardato l'arresto di alcuni candidati, l'opinione pubblica siciliana si domanda se oggettivamente sia possibile fare qualcosa per impedire che le prossime elezioni siano caratterizzate da un massiccio voto di scambio. Da circa dieci anni - sottolinea ancora Crocetta - non accadeva in Sicilia, oltre all'imponente inquinamento di alcune liste, che soggetti indagati e persino condannati per mafia partecipassero apertamente all'agone elettorale. Occorre fare qualcosa per impedire che le le elezioni del 2017 sanciscano la legittimazione politica della mafia».

Crocetta ricorda anche a Minniti che «la stessa Commissione nazionale antimafia ha accertato la candidatura di impresentabili nelle liste, che è poca cosa rispetto a diversi condannati per mafia che intervengono, in divieto di legge, a comporre le liste e a sostenere candidati». In queste ore, ammette il governatore, dagli uffici dell’amministrazione si sta valutando «se la Regione siciliana abbia competenza a chiedere, in forza dell'autonomia speciale, l'intervento dell’Osce». E intanto il primo inquilino di palazzo d’Orleans chiede al titolare del dicastero dell’Interno «di istituire una commissione speciale composta da prefetti per il monitoraggio delle prossime elezioni siciliane».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews