Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Corallo, l'uomo dei Cinque stelle per le Infrastrutture
«Inadeguato? Professionisti hanno devastato Sicilia»

Attaccato per il suo curriculum, il 50enne ragioniere di Comiso risponde alle critiche e parla delle sue idee rispetto ad autostrade e aeroporti dell'Isola. «La fusione Cas-Anas non va fatta e serve una cabina di regina unica per i quattro scali». E sulla sua designazione: «È un ruolo delicato, Giancarlo ha puntato sulla fiducia» 

Salvo Catalano

«Non mi sento da meno di nessuno, non essere un professionista della politica lo considero un valore aggiunto. E poi, me lo lasci dire, se negli ultimi 30 anni ci sono stati questi luminari alla Regione, com'è che in Sicilia abbiamo infrastrutture da terzo mondo?». Salvatore Corallo, da Comiso, risponde con una domanda al quesito che tanti si pongono da quando è stata annunciata la sua designazione come assessore ai Trasporti in un'ipotetica giunta del Movimento 5 stelle. Può un ragioniere che gestisce bar e pizzerie ricoprire questo delicato ruolo a Palermo? I candidati che contendono la poltrona a Giancarlo Cancelleri, senza fare riferimento agli ultimi cinque anni durante i quali Corallo è stato assessore ai Lavori pubblici nella giunta grillina di Ragusa, lo hanno subito attaccato proprio sul curriculum. «Punto a una squadra di governo composta di persone capaci e competenti - ha affermato Fabrizio Micari -. Quando viene proposto un ristoratore come assessore alle Infrastrutture, come nel caso del Movimento cinque stelle, mi viene da dire che ci stiamo muovendo su logiche diverse».

Abbonati a MeridioNews per continuare a leggere l'articolo

È gratis per i primi 30 giorni

Un piccolo sostegno a fronte di un grande lavoro: per leggere il giornale dal tuo smartphone, dopo 3 contenuti gratuiti ogni mese, ti chiediamo un contributo. In cambio non vedrai pubblicità invasiva e potrai scoprire tutti i nostri approfondimenti esclusivi.

Scopri di più

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×