Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, Virtus Eirene Ragusa risorge contro Broni
Crolla l’ Orlandina, cadono Agrigento e Trapani

Partenza ad handicap per le squadre siciliane. Vincono solo le iblee nel femminile. La Betaland cade a Bologna con un risultato molto pesante, mentre in A2 prime sconfitte stagionali per biancazzurri e granata rispettivamente a Siena e Biella

Luca Di Noto

Si è appena concluso un week end ricco di impegni per le squadre siciliane di basket.

Serie A
Segafredo Bologna-Betaland Capo d’Orlando 88-52
Brutto tonfo per la squadra di coach Di Carlo che in terra emiliana crolla con un gap impressionante di 36 punti. La gara si mette subito in discesa per i bolognesi che con Gentile trovano i primi sette punti della gara. Dopo cinque minuti il divario è già profondo: 16-3. I siciliani provano a rifarsi sotto , ma Bologna chiude il primo quarto sul 27-15. Nella seconda frazione, i paladini accorciano fino al -8 prima che la Segafredo si affidi nuovamente a Gentili che scava nuovamente il solco e riporta i suoi sul +18, gap mantenuto fino all’intervallo lungo (48-30). Al rientro sul parquet, con la gara già ipotecata, i bianconeri continuano a macinare gioco e volano sul 66-34 alla terza sirena. L’ultimo quarto serve a qualche giocatore soltanto per arricchire il proprio bottino personale, ma dopo due giornate l’Orlandina è ancora ferma a quota zero punti.

Serie A2
Eurotrend Biella-Pallacanestro Trapani 78-60
Prima sconfitta stagionale per la squadra di coach Ducarello, che cade sul parquet dei temibili piemontesi. I padroni di casa, però, non partono bene e faticano a costruire azioni in attacco, così i siciliani si trovano avanti, ma Ferguson tiene i suoi in partita, anche se la tripla di Jefferson vale il momentaneo 8-15. Il primo quarto si chiude in parità a quota 15, poi anche nel secondo periodo Trapani appare attenta e concentrata, ma Sgobba regala il primo vantaggio ai piemontesi, A questo punto esce fuori la grinta di Bowers, all’intervallo lungo Biella conduce di quattro sul 37-33. Dopo la pausa, i piemontesi compiono lo scatto decisivo piazzando un break di 14-2 e uccidendo di fatto la partita. I siciliani sbagliano in fase offensiva e in quella difensiva, Renzi e Ganeto non riescono a incidere e alla terza sirena il tabellone dice 64-46. Nell’ultimo quarto, Perry, Ganeto e Spizzichini cercano di limare il gap, ma alla fine Biella manterrà i 18 punti di vantaggio anche alla sirena finale, con il definitivo 78-60.

Soundreef Siena-Fortitudo Agrigento 102-81 Anche i biancazzurri cadono in trasferta sul parquet di Siena. Ritmi blandi all’inizio, poi gli attacchi vengono fuori con Ebanks da una parte e Cannon dall’altro. I toscani provano il primo allungo, ma Evangelisti tiene in corsa i suoi e anche di fronte a una nuova accelerazione i siciliani reagiscono fino al 29-22 alla prima sirena. Nel secondo periodo, Agrigento resta a contatto, anche se a entrambe le squadre manca un po’ di lucidità in fase realizzativa. Il primo allungo degno di questo nome arriva con i punti di Ebanks e Lestini, che portano i locali sul 48-36 alla pausa. Nella terza frazione, i padroni di casa mantengono un bon vantaggio, gli ospiti provano a rispondere con Cannon ed Evangelisti. Siena però resta avanti, anche se il gap si riduce un po’, 74-63 a dieci minuti dalla fine. L’ultimo quarto vede Agrigento andare sotto la doppia cifra di svantaggio, subito però ricacciata indietro da Turner e Casella. Siena trova dunque la fuga decisiva con Turner e si impone con il definitivo 102-81.

Serie A1 femminile
Virtus Eirene Ragusa-Pallacanestro Femminile Broni 70-56
Pronto riscatto per la Passalacqua dopo la sconfitta all’esordio contro Torino. Le biancoverdi sconfiggono Broni e conquistano quindi i primi due punti stagionali. A inizio gara si gioca punto a punto, la nuova arrivata Hamby realizza un paio di liberi e fa sentire il suo peso sotto canestro. Poi Ragusa allunga fino al +11 con Ndour e Hamby, anche se le ospiti accorciano e il primo periodo si chiude sul 19-14. Nel secondo periodo, Broni si fa sotto e accorcia fino a un possesso di svantaggio, ma Consolini e Gorini tengono le siciliane avanti anche a metà gara, alla quale si arriva sul 37-28. Al rientro in campo, Broni appare più organizzata e recupera diversi punti, ma la Passalacqua compie lo scatto decisivo anche nell’ultimo quarto, dominando con almeno dieci punti di vantaggio, gap che diventa incolmabile per la squadra ospite.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×