Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Messina, lista Micari-presidente presentata in ritardo
A rischio la soglia del 5% e Crocetta rimarrebbe fuori

È appeso alla decisione dell’ufficio elettorale il futuro della lista dalla formazione più tormentata: quella di Arcipelago Sicilia, in cui sono confluiti anche i candidati del Megafono. Nella città dello Stretto l'elenco è stato depositato con otto minuti di ritardo. Se venisse esclusa, le conseguenze a livello regionale sarebbero gravi

Simona Arena

Domani si saprà se alle prossime elezioni del 5 novembre, a Messina, potranno ambire a una poltrona anche i candidati della lista Arcipelago Sicilia–Micari presidente. Ieri, infatti, alle 16 in punto, termine ultimo per la presentazione delle liste, l'elenco dei nomi non era ancora arrivato. La lista è stata depositata alle 16.08 e adesso rischia di non essere ammessa. Sarà l’ufficio elettorale circoscrizionale, presieduto dalla magistrata Daniela Urbani, giudice del tribunale di Messina, a decidere. E appesi al pronunciamento del giudice non ci sono solo i candidati messinesi. 

Se infatti la lista non venisse accettata, le conseguenze potrebbero essere molto gravi per l’intera colazione. A rischio c’è il raggiungimento della soglia del 5 per cento su base regionale. Perdendo i voti della provincia di Messina, le altre liste potrebbero non bastare per centrare il risultato sperato. Non solo: proprio Rosario Crocetta, che alla fine è stato candidato soltanto nella provincia di Messina, rimarrebbe certamente fuori dall'Assemblea regionale siciliana. 

Per capire come si è arrivati a esporsi a questo rischio bisogna tornare alla sera di giovedì, quando si consuma lo strappo tra Tani Isaja, vicesegretario provinciali del Partito democratico, e lo stesso Pd. Isaja è costretto a lasciare la lista dem per fare posto a Mariella De Pasquale, (e garantire così le quote rosa), e passare nella lista in costruzione Micari-presidente. Qui transitano anche i candidati di Crocetta inseriti inizialmente nel Megafono

Gli otto minuti di ritardo rispetto alla scadenza delle 16 di venerdì, sarebbero dovuti al ritardo con cui è stata presentata la documentazione relativa ai candidati aggiunti in extremis agli unici due nomi inizialmente presenti: Nicola Barbalace e Aurora Notarianni. Nella lista ritardataria oltre a Crocetta, Barbalace, Notarianni e Saja, ci sono Nunziato Grasso, Alessandra Colino, Sandro Raffa e Massimo Simeone. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews