Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Erice: furto in una scuola, tre arrestati
Colti in flagranza e fermati dalla polizia

Hanno agito nella notte tra sabato e domenica, portando via un grosso macchinario edile dal cortile esterno dell'istituto G. Pagoto, frazione di Casa Santa. Ma il gruppetto, di cui faceva parte anche un minorenne, è stato sorpreso dagli agenti. Guarda le foto

Redazione

Furto nella notte tra sabato e domenica alla scuola G. Pagoto di Erice, frazione di Casa Santa. Sono stati arrestati in flagranza di reato tre giovani, mentre un minorenne, di 16 anni, è stato denunciato a piede libero.

Durante la notte tra il 30 settembre e l'1 ottobre, gli agenti della squadra volante hanno ricevuto una segnalazione dalla sala operativa della questura e si sono recati sul posto. Ad avvertire la polizia è stata una telefonata in cui si denunciava la presenza di giovani sospetti vicino alla scuola. Gli uomini della Mobile hanno così intercettato i quattro mentre portavano via cavi elettrici, per poi ricavarne del rame, un grosso macchinario edile, cioè una macchina elettrica per tagliare il ferro. 

[gallery]

Il gruppetto ha provato quindi a darsi alla fuga, lasciando sul posto il materiale rubato. Ma i quattro sono stati fermati. Secondo quanto ricostruito, il materiale veniva dal cantiere presente nel cortile esterno della scuola, dove in questi giorni sta operando un'impresa edile. Gli agenti hanno inoltre riscontrato segni di trascinamento delle grande cesoia sul percorso seguito dai presunti ladri: a cominciare dal cancello dell'istituto, passando per una strada sterrata, sino al punto esatto in cui i giovani erano stati fermati. 

A finire in carcere sono stati i trapanesi Emanuele Burgarella, Giovanni Minì, entrambi di 21 anni, Salvatore Minì, 31 anni e P.S., 16 anni. I tre maggiorenni hanno precedenti di polizia in materia di reati contro il patrimonio.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×