Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Giardini Naxos, padre e figlio arrestati per usura
Avrebbero fatto prestiti alle imprese in difficoltà

Salvatore Pietro Sterrantino e il figlio Giuseppe Alessandro, tra il 2014 e il 2016, avrebbero elargito denaro per un totale di 165mila euro. Il tutto con tassi di interesse elevati. La guardia di finanza ha notificato un provvedimento di sequestro del valore complessivo di oltre 300mila euro

Redazione

Arrestati due uomini residenti a Giardini Naxos. Salvatore Pietro Sterrantino, di anni 61, e il figlio Giuseppe Alessandro di anni 37 sono entrambi accusati di usura al termine di una complessa indagine della guardia di finanza e coordinata dalla Procura di Messina. Il padre era stato precedentemente arrestato nel 2011 per aver intascato una tangente.

I due avrebbero organizzato una redditizia attività ai danni di imprenditori locali, in difficoltà economica. Le accurate investigazioni e le dichiarazioni raccolte dalle vittime hanno permesso di monitorare il sistema messo in atto dai due indagati che avrebbero elargito finanziamenti a tassi usurai, quantificati in 165mila euro. L’indagine ha riguardato il periodo che va dal 2014 al 2016.

Le Fiamme Gialle, su disposizione della giudice per le indagini preliminari Daniela Urbani, hanno eseguito un provvedimento di sequestro di beni mobili e immobili e di 300mila euro depositati nei conti bancari dei Sterrantino. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×