Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

X Factor, due ragusani sognano in grande
Il figlio d'arte Nico Arezzo e il tenore Licitra

Domenico Arezzo ha conquistato i giudici con una versione inedita di Kiss di Prince. Lorenzo Licitra ha invece offerto una versione in chiave lirica di Like a virgin di Madonna. Il primo è cresciuto in una famiglia da sempre dedicata alla musica e alle arti. Il secondo è sbocciato grazie alla sua insegnante di canto

Valentina Frasca

«Bravo, bravo». Eccezionale. Domenico Arezzo è stato la punta di diamante di una serata musicalmente valida e letterariamente ricca». Così Vanity Fair celebra ed esalta le peculiarità vocali e artistiche di Nico Arezzo, all’anagrafe Domenico, il diciottenne di Ragusa che davanti alla giuria della nuova edizione di X Factor ha imbracciato la chitarra e ha regalato una versione inedita di Kiss di Prince che ha mandato pubblico e giudici in visibilio, raccogliendo quattro sì convinti. Figlio d’arte, Nico è figlio del celebre Maestro Peppe Arezzo e della danzatrice Emanuela Curcio. Come non sviluppare dunque uno spiccato senso per la musica e le arti in generale?

Nico vive a Ragusa con i genitori e più di una volta ha affermato che vorrebbe diventare come suo padre, figura decisiva nella sua formazione artistica e culturale. Fidanzato con Irene, a cui dedica le canzoni che scrive, suona la chitarra e segue volentieri il padre in tour. Non ama discutere, infatti ammette «non è molto difficile farmi cambiare idea», ma racconta di saper essere molto testardo negli aspetti importanti della sua vita. Sorridendo, confessa che la famiglia è la cosa più importante per lui, insieme ovviamente alla musica.

Domenica sera la sua Ragusa era già pronta a stringerlo in un abbraccio caloroso, ma la violenta ondata di maltempo che nella notte tra sabato e domenica si è abbattuta in provincia di Ragusa ha spinto gli organizzatori del concerto che Nico vuole regalare alla sua città per ringraziarla del sostegno al Festival Show dello scorso 4 settembre, a rinviarlo a martedì, al Teatro Tenda. All’Arena di Verona Nico si è imposto su tutti con il brano Se vuoi, di cui ha scritto le musiche, mentre l’arrangiamento è del padre e le parole sono dello zio Michele Arezzo

Il suo, però, non è l’unico volto ragusano che quest’anno è approdato a X Factor. Il famoso talent canoro parla ibleo anche grazie all’altro ragusano che sta facendo letteralmente impazzire Fedez, Mara Maionchi, Levante e Manuel Agnelli: il tenore Lorenzo Licitra. Lorenzo viene da una famiglia di farmacisti. A 16 anni, guidato dalla sua insegnante di canto, inizia a studiare lirica e capisce di avere una predisposizione naturale. Conseguito il diploma al liceo linguistico, lascia la Sicilia per iscriversi al conservatorio di Piacenza e inizia ad esibirsi in giro per il mondo, sempre accompagnato dai fieri genitori. 

Dopo aver acquisito una profonda maturità artistica, Lorenzo ha ammesso che per lui la lirica è l’espressione canora che meglio riconosce le sue capacità vocali, ma che non lo rappresenta completamente. Per esibirsi davanti ai giudici di X Factor, infatti, ha scelto un brano profondamente pop quale Like a virgin di Madonna, riarrangiandolo in chiave lirica e spingendolo dove nessuno, forse, aveva mai osato finora. Ne è venuta fuori una performance davvero unica, e, neanche a dirlo, anche in questo caso sono arrivati quattro sì decisi. Così, quattro anni dopo la vittoria di Deborah Iurato ad Amici, Ragusa può davvero permettersi di sognare in grande. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×