Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Messina, la 22enne Ylenia trovata ferita alla testa
A gennaio aveva rischiato di morire bruciata viva

Nove mesi fece discutere fa il suo estremo tentativo, davanti alle telecamere, di difendere l'ex fidanzato, accusato di averle gettato della benzina addosso e di averle dato fuoco. Lui si trova ancora in carcere. All'alba di oggi la ragazza è stata trovata in strada ma ha dato versioni discordanti su quanto successo

Simona Arena

È finita di nuovo in ospedale Ylenia Grazia Bonavera, la 22enne che a gennaio di quest’anno è stata ricoverata al Policlinico per le ferite riportate dopo che qualcuno provò a bruciarla gettandole addosso della benzina e dandole poi fuoco. Per quell’episodio si trova ancora in carcere Alessio Mantineo, il 25enne ex fidanzato di Ylenia che secondo gli investigatori della squadra mobile e secondo la procura, le ha gettato la benzina addosso al culmine dell’ennesima lite. 

Alle 5,50 di stamattina il personale del 118 è stato chiamato perché c’era una ragazza ferita alla testa per terra in viale Arancia a Giostra. La ragazza era Ylenia e presentava una vistosa ferita al capo. È stata trasportata all'ospedale Piemonte dove è stata raggiunta dalla polizia di Stato, allertata dal personale del mezzo di soccorso. 

Quando i poliziotti hanno chiesto cosa fosse successo, la ragazza avrebbe fornito due diverse versioni. Inizialmente avrebbe detto di essere stata investita e lasciata in strada, successivamente avrebbe invece detto di essere stata aggredita. Sull’episodio stanno eseguendo accertamenti gli agenti della sezione volanti intervenuti all’ospedale di viale Europa. 

A gennaio la ragazza aveva tentato di difendere Mantineo, ma il giudice aveva definito la sua testimonianza «un goffo tentativo di scagionare il proprio (ex) fidanzato».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×