Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Migranti, 13 cadaveri sopra un gommone alla deriva
Tweet della Ong: «O interveniamo o moriranno tutti»

A soccorrere il natante, su cui viaggiavano altre 167 persone, è stata l'organizzazione non governativa spagnola Proactiva Open Arms. L'avvistamento è avvenuto poco prima di mezzogiorno: «Ci sono anche diverse donne incinte e madri», hanno i volontari prima di intervenire. Altre 90 persone salvate da Save the Children

Redazione

Foto di: proactiva open arms

Foto di: proactiva open arms

Nuova tragedia nel Mediterraneo. Tredici cadaveri sono stati trovati a bordo di un gommone soccorso a largo della Libia dalla Ong spagnola Proactiva Open Arms. L'operazione è stata coordinata dalla centrale operativa di Roma della Guardia costiera e ha portato al salvataggio di altre 167 persone. In 90, invece, sono stati soccorsi, mentre viaggiavano su una piccola imbarcazione, da Save the Children.

Il gommone era stato avvistato, poco prima di mezzogiorno, dall'organizzazione non governativa vicino alle acque territoriale libiche. «Era sul punto di naufragare con circa 140 persone a bordo e il mare agitato. Non c'è nessuno all'orizzonte. O li salviamo o moriranno», si legge in un tweet sul profilo di Proactiva Open Arms. I timori sono stati confermati in un secondo messaggio sul social network: «Abbiamo trovato 167 persone alla deriva e 11 morti, tra loro diverse donne incinte e madri». 

Poi l'aggiornamento delle vittime e un messaggio sulle responsabilità dell'ennesima tragedia: «Tredici morti in totale. Persone con nome, cognomi, madri, padri, amici e vita. Chi consolerà i loro familiari adesso?», scrive la Ong.

Le condizioni meteo nel Mediterraneo in queste ore sono molto difficili ed è probabile che la tragedia sia riconducibili al mare mosso in cui si è imbattuto il gommone. Al momento non ci sarebbero altre operazioni in corso. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×