Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Trapani, il ricorso contro la scarcerazione di Fazio
Procura vuole domiciliari. In attesa del ballottaggio

La gioia per il raggiungimento del ballottaggio - che vedrà l'ex deputato impegnato con Pietro Savona - è stata gelata dalla ufficializzazione della richiesta di ripristino degli arresti domiciliari per il rischio di inquinamento delle prove. Il tribunale del riesame di Palermo ha dieci giorni per decidere

Pamela Giacomarro

Foto di: Girolamo Fazio pagina Facebook

Foto di: Girolamo Fazio pagina Facebook

La notizia era nell'aria. La procura di Trapani ha presentato questa mattina il ricorso presso il tribunale del Riesame di Palermo, chiedendo il ripristino degli arresti domiciliari per il candidato sindaco Girolamo Fazio. L'ex deputato regionale era stato arrestato lo scorso mese di maggio, nell'ambito dell'operazione Mare Monstrum. La gioia per il ballottaggio conquistato contro il candidato del Pd Pietro Savona con ben 10.566 voti è durata poco. 

La giudice per le indagini preliminari di Trapani, Caterina Brignone, la scorsa settimana aveva revocato i domiciliari a Fazio disponendo per lui l'obbligo di soggiorno a Palermo. Per i magistrati di Trapani però, nonostante l'impossibilità dell'ex deputato regionale di tornare a sedere sugli scranni dell'Ars, non viene meno il pericolo di inquinamento delle prove

Fazio, seduto nel suo comitato, fa sapere di non aver ancora ricevuto alcuna notifica. «Una prassi normale - sottolinea -. Il ricorso verrà notificato ai miei legali solo nel momento in cui verrà fissata la data dell'udienza. Il tribunale del riesame di Palermo ha dieci giorni per decidere», commenta.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews