Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Niscemi, elezioni record: sette candidati a sindaco
Molti partiti spaccati e nascosti nelle liste civiche

Sono solo due - Movimento 5 stelle e Italia dei Valori - i partiti che si presentano con i loro simboli alle elezioni di domenica. Almeno formalmente. Perché nelle varie coalizioni sono presenti diversi politici che hanno segnato gli ultimi anni della cittadina nissena. In sei sfidano il primo cittadino uscente Francesco La Rosa

Alberto Sardo

Una corsa a sette a Niscemi non si era mai vista. Tanti sono i candidati che da settimane si sfidano in un'intensa campagna elettorale in cui sono quasi spariti i simboli dei partiti. Fatta eccezione per il Movimento 5 Stelle e l'Italia dei Valori, gli altri candidati sono supportati da liste civiche che a volte fanno riferimento ai partiti, magari solo con una semplice assonanza cromatica sui simboli. I trasversalismi sono molti, così come le relative polemiche, tanto da sfumare l'esatta identificabilità politica di alcuni candidati. In alcune liste civiche si scorge l'impronta di cinque partiti diversi tra centrosinistra e centrodestra. Il ballottaggio è più di un ipotesi, visto l'elevato numero di candidati sindaco e di liste.

Niscemi è il Comune sede del Muos e delle battaglie No-Muos, degli ultimi capimafia di peso della provincia, ma anche di importanti storie di antimafia ormai acclarate come la resistenza di Francesco Pepi al pizzo. È qui che si gioca la partita più importante di questa tornata di amministrative per la provincia di Caltanissetta. Non è solo il comune più grande, ma rappresenta - e ha rappresentato in passato - il crocevia di alleanze per le elezioni regionali e nazionali. È avvenuto con il governo di Raffaele Lombardo, così per Rosario Crocetta.

Il sindaco uscente, Francesco La Rosa, è ricandidato con tre liste a supporto: La voce del popolo, La Rosa sindaco e Rete Democratica. Si conferma un indipendente: «Io mi sto rimettendo in gioco, ho il mio programma e il mio progetto. Continueremo ad amministrare questa città perchè Niscemi lo vuole». Roberto Cunsolo, commerciante, è il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle. Per sostenerlo nei giorni scorsi è arrivata da Roma la senatrice Paola Taverna. L'avvocato Massimiliano Conti, in passato esponente del Mpa e fino a qualche mese addietro assessore di La Rosa, raccoglie consensi nel centrosinistra e nel centrodestra. Con lui tre liste civiche, alcuni esponenti un tempo della Margherita, ma anche il supporto di autorevoli esponenti del centrodestra come Nello Musumeci

Il Partito democratico, al netto di defezioni, sostiene il candidato Carmelo Giugno, vicepreside della scuola media Verga, sostenuto da tre liste: Alleanza per Niscemi, Democrazia e Libertà, Civitas. Con Italia dei Valori e la lista civica Iniziativa Democratica è invece candidato l'avvocato Luigi Cinquerrui. Iniziativa Democratica è un'associazione nata tre anni fa su iniziativa di alcuni bersaniani fuoriusciti dal Pd. Tra loro i fratelli Giovanni e Giuseppe Di Martino, il primo ex sindaco e il secondo oggi candidato al consiglio comunale. 

È invece un battagliero architetto, l'insegnante della scuola media Verga, Alberto Liardo, sostenuto dalla lista Civica Rinascita. «La nostra - dice Liardo - è una vera lista civica a differenza di tutte le altre, senza politici riciclati. Ci stiamo presentando con una forza nuova, non abbiamo grossi nomi però iniziamo a fare paura perchè siamo liberi dai condizionamenti dei partiti». Mentre Salvatore Tinnirello, ex di Sel, è un impiegato comunale in pensione che tenta la scalata al palazzo comunale con la lista Tinnirello Sindaco-Insieme possiamo.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews