Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Licata, frutta da Tunisia ma venduta come italiana
Disposto sequestro da 100mila euro a imprenditore

L'indagine è stata effettuata dalla Guardia di Finanza e ha preso in considerazione gli ultimi cinque anni. Nel corso dei quali la merce acquistata dal Nord Africa sarebbe stata pari a oltre 64 tonnellate. L'uomo aveva occultato i registri contabili, ma le Fiamme Gialle sono riusciti a ricostruire i passaggi tra fornitore e clienti

Redazione

Comprava frutta e verdura dal Nord Africa, ma la rivendeva spacciandola per italiana. Protagonista di questa vicenda un imprenditore di Licata, sulla cui presunta attività illecità ha indagato la Guardia di Finanza, nell'ambito di un'inchiesta coordinata dalla sostituta Silvia Baldi.

Stando al lavoro delle Fiamme Gialle, l'uomo dal 2011 avrebbe acquistato oltre 64 tonnellate di prodotti provenienti dalle produzioni tunisine, per poi rivenderle a clienti italiani occultando la provenienza della merce. Il valore dei prodotti importati è di circa quattro milioni e 800mila euro. Il lavoro dei finanzieri è stato reso più difficile dalla mancanza dei registri contabili, ma è comunque bastato a ricostruire tutti i passaggi tra fornitore e clienti, portando alla segnalazione per il recupero della tassazione su un imponibile di circa quattro milioni e un'imposta evasa di circa un milione.

Il gip del Tribunale di Agrigento, intanto, ha disposto il sequestro per equivalente di due terreni e due camion frigo di proprietà dell'imprenditore, per un valore complessivo di centomila euro.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Il calcio che conta (storie dalle periferie del pallone)

Lontano dai riflettori della serie A, le storie e i profili più interessanti dalle squadre siciliane impegnate nei campionati minori

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Trivelle, opportunità o pericolo?

È la regione più interessata alla ricerca e all'estrazione di gas e petrolio. Attività contro cui si batte il movimento No Triv

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×