Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Primo incidente alla guida per un cercatore di Pokemon
A Niscemi donna investita da un motociclista distratto

Grazia Di Stefano era da poco uscita di casa e stava attraversando la strada quando una moto è finita contro di lei, colpendola di striscio. «Il ragazzo guidava con una mano e nell'altra teneva un cellulare», racconta. Lui si è scusato spiegando di aver trovato un pokemon proprio a pochi passi dal luogo dell’incidente

Mario Cappello

Primo incidente alla guida per un cercatore di Pokemon in Sicilia. A farne le spese è una donna di Niscemi, investita da una moto. Dalla data di uscita - lo scorso sei luglio negli store internazionali e dal 15 luglio  anche in Italia - il noto gioco della Nintendo spopola tra giovani e anziani, grazie a un mix di tecnologie di geolocalizzazione e realtà aumentata. Migliaia in Italia hanno cominciato a cacciare i piccoli mostriciattoli, anche nei luoghi più insoliti come chiese, musei ed edifici pubblici. Ma le modalità talvolta possono risultare pericolose poiché è necessario concentrare la propria attenzione sullo schermo del proprio cellulare. E a causa della distrazione si rischiano incidenti. 

Il primo è avvenuto a Niscemi, dove Grazia Di Stefano, è stata investita da una moto guidata proprio da un cercatore di Pokemon. «Tutto è successo velocemente - racconta - io sono uscita di casa a piedi e stavo attraversando la strada, quando ho visto alla mia destra un ragazzo che guidava con una mano e nell'altra teneva un cellulare. Non ho avuto il tempo di fare niente, mi è venuto contro all’improvviso, ho fatto un salto per indietreggiare ma ho sbattuto contro lo sterzo della moto». 

Il ragazzo alla guida del mezzo si è dunque fermato e, dopo essersi accertato delle condizioni della donna, si è scusato spiegando di aver trovato un pokemon proprio a pochi passi dal luogo dell’incidente. Quindi è ripartito immediatamente. Tanta paura per Grazia ma nessun serio danno, restano invece i molti interrogativi sulla sindrome da Pokemon.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews