Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Siracusa, chiusa inchiesta su asili e impianti sportivi
Dodici indagati tra consiglieri, dirigenti e cooperative

La Procura aretusea ha notificato i provvedimenti ai protagonisti di un sistema che negli anni avrebbe portato all'affidamento di strutture senza regolare gara, per un ammontare complessivo di sei milioni e 300mila euro. A ottobre la Guardia di finanza era entrata negli uffici comunali

Redazione

Asili nido e impianti sportivi affidati senza bando. Il caso dei presunti favoritismi all'interno del Comune di Siracusa, esploso a ottobre con perquisizioni all'interno degli uffici e iscrizione nel registro degli indagati di politici locali, ha fatto oggi un passo in avanti con la notifica di chiusura delle indagini per 12 persone. L'inchiesta della Procura di Siracusa è diretta dal sostituto Marco Di Mauro e si avvalsa del lavoro della Guardia di finanza. 

Tra gli interessati dei provvedimenti ci sono consiglieri, dirigenti e i responsabili di cooperative e società sportive. Questo, nel dettaglio, l'elenco dei nomi destinatari della notifica: Giuseppe Assenza, Roberto Di Mauro e Alberto Palestro, tutti e tre consiglieri; Rosaria Garufi (dirigente), Loredana Caligiore (staff del sindaco), Giuseppina Gallitto (Aquarium), Carolina Li Vecchi (Si.Ge.S.), Mauro Patanè (Città Nuova), Giancarlo Scaglione (Eureka Soldiarietà), Sebastiano Porchia (Hellenika), Antonio Rinaudo (Asd Libertas Rari Nantes). 

Per gli indagati le accuse vanno dall'abuso d'ufficio alla truffa aggravata in concorso con i legali rappresentanti dei soggetti, che avrebbero beneficiato della gestione di asili e impianti senza partecipare a regolari gare. L'inchiesta è partita a luglio 2015, con alcune perquisizioni, per poi arrivare al clamore mediatico in autunno, quando le fiamme gialle prelevarono dal Comune delibere e determine. Stando agli inquirenti l'ammontare degli affidamenti in due anni sarebbero stati di sei milioni e 300mila euro.

A proposito di asili, proprio negli scorsi giorni un altro scandalo ha travolto il Comune aretuseo. Stavolta al centro dell'attenzione c'è l'andamento di un bando pubblicovinto dal consorzio Solco.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews