Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Piano Giovani, dopo il flop del click day ecco l'elenco 
Ripartono i tirocini, ma le incognite restano tante

L'assessorato all'Istruzione ha pubblicato lo scorso 1 giugno l'elenco degli ammessi, ma soltanto in 300 hanno risposto all'appello. Restano pochi giorni per confermare la propria disponibilità

Miriam Di Peri

Sono trascorsi quasi due anni. E le vite di molti di quei ragazzi, intanto, sono cambiate radicalmente. Nomi, numeri e codici, dietro i quali si nascondono i volti e spesso le speranze dei giovani siciliani che nel luglio 2014 avevano intravisto una speranza in quello che tecnicamente era stato definito il Piano straordinario per l’occupazione in Sicilia, ma che tutti conoscono come Piano Giovani. L’assessorato regionale all’Istruzione ha pubblicato lo scorso 1 giugno l’elenco della prima finestra da 800 candidati ai tirocini retribuiti, congelati dopo il fallimento del click day.

«Da allora - racconta Andrea Gattuso, della Cgil Sicilia - è rimasto tutto bloccato, di assessore in assessore. A Bruno Marziano dobbiamo certamente riconoscere il merito di aver sbloccato la situazione, ma i nodi da sciogliere restano ancora troppi». La nota pubblicata dall’assessorato fornisce l’elenco completo dei giovani, ai quali lo scorso 30 marzo è stata inviata una mail (dall’indirizzo di posta elettronica tirocini.pianogiovani@regione.sicilia.it) per avvisarli della «possibilità di riattivare i tirocini formativi del Piano Giovani, relativi alla sessione del 14 luglio 2014 (click day). Per questo si chiedeva ai potenziali beneficiari di manifestare la propria disponibilità a prendere ancora parte al progetto. Appena 300 ragazzi hanno confermato la loro disponibilità, mentre la maggioranza non si è più fatta sentire.

Da allora, nessuna nuova comunicazione dall’amministrazione. Fino a mercoledì scorso, quando sul sito dell’assessorato è stato reso noto l’elenco. «La presente pubblicazione - si legge nella nota firmata dal dirigente generale, Gianni Silvia - riveste valore di notifica, per gli interessati, a tutti gli effetti di legge e coloro che risultano inseriti nella tabella C (la tabella più numerosa, in cui sono inseriti i giovani che non hanno ancora espresso alcuna volontà, nda) potranno, entro il termine perentorio di cinque giorni lavorativi dalla pubblicazione del presente comunicato sulla Gurs (Gazzetta Ufficiale Regione Siciliana), manifestare il proprio assenso o rifiuto all’inserimento nella relativa graduatoria, con l’avvertenza che, in mancanza, saranno ritenuti decaduti dalla loro condizione di candidati tirocinanti».

Restano, si diceva, diversi nodi da sciogliere. A cominciare proprio dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, che sarebbe dovuta avvenire ieri, cioè il primo venerdì utile. Ma in Gazzetta non c’è traccia dell’elenco e l’allegato ordinario, caricato online insieme alla Gurs, non è disponibile sul sito, probabilmente per un errore tecnico. Insomma, non è ancora chiaro se l’elenco sia stato pubblicato o meno e se, quindi, i cinque giorni di tempo per chi non ha ancora dato notizie all’amministrazione regionale partiranno dal prossimo lunedì 6 giugno.

«Mi chiedo anche - sottolinea ancora Gattuso - se chi nel frattempo avrà compiuto il 36esimo anno di età sarà comunque ammesso ai tirocini oppure saranno venuti meno i requisiti. E chi in questo momento percepisce il sussidio di disoccupazione? Infine, le eventuali risposte dovranno essere inviate alla stessa mail da cui è stata inoltrata la notifica lo scorso 30 marzo? Insomma, qualche piccolo passo in avanti si è fatto, ma la confusione resta ancora tanta».

A rispondere è lo stesso assessore regionale all’Istruzione, Bruno Marziano, secondo cui «il presupposto è che il tempo regge l’atto. Immagino - dichiara a MeridioNews - che riterremo validi i requisiti anagrafici al momento della presentazione della domanda, il contrario sarebbe un’ingiustizia, perché i ritardi sono dipesi dall’amministrazione. Per quanto riguarda invece i giovani che percepiscono un sussidio di disoccupazione, in quel caso è differente. Chi non ha perso i requisiti d’accesso al bando, ancorché si trovi in una situazione giuridica differente, potrà partecipare ai tirocini. Per il resto stiamo sbloccando diverse situazioni rimaste in sospeso per troppo tempo. La prossima settimana, tra l’altro, pubblicheremo il nuovo Avviso 3, grazie al fatto che adesso contiamo su un solido catalogo delle competenze». 

I candidati inseriti in elenco interessati a partecipare al Piano Giovani potranno inoltrare la loro disponibilità all’indirizzo tirocini.pianogiovani@regione.sicilia.it. «In ogni caso - conclude Marziano - invito chiunque abbia dubbi a chiamare l’ufficio di gabinetto dell’assessore per qualunque chiarimento».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews