Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Lavoro, nel 2016 previsto calo disoccupazione
Ma pochi nuovi contratti. «Jobs Act non basta»

Il rapporto sulla situazione economica dell'Isola, prodotto dalla Fondazione Res, segnala un leggero aumento del prodotto interno lordo. La crescita, tuttavia, rimane contenuta. Il presidente Carlo Trigilia: «Mancano investimenti pubblici e anche i consumi delle famiglie rimangono bassi»

Giuseppe Bianca

La ripresa dell’economia non convince, è lenta e debole strutturalmente. A dirlo è il rapporto sulla congiuntura economica siciliana, presentato ieri dalla Fondazione Res a Palermo. Sia il prodotto interno lordo che le assunzioni aumentano a ritmo molto lento e con un trend risicato che non lascia spazio a un grande ottimismo. Si passa dallo 0,9 per cento del 2015 alla stima dell'1,4 per il 2016. Previsto un lieve miglioramento anche per quanto concerne la disoccupazione con una percentuale che si dovrebbe ridurre dal 21,8 per cento al 20,7

Il numero dei nuovi contratti, tuttavia, rimane contenuto. Sono, infatti, 3751 i posti di lavoro nuovi. Secondo Carlo Trigilia, presidente della Fondazione Res, a finire sul banco degli imputati c’è proprio il Jobs Act, strumento ritenuto insufficiente o che comunque da solo non riesce a incidere: «Non è possibile basarsi esclusivamente su questo strumento - dichiara -. Mancano gli investimenti pubblici, il pil cresce ma l’occupazione lo fa con minore efficacia e consistenza. Per non parlare dei consumi delle famiglie che rimangono bassi».

Intanto è stata istituita con decreto dell’assessora regionale alle Attività produttive, Mariella Lo Bello, la commissione che si occuperà di coordinare le iniziative riguardanti le misure di contrasto alla crisi delle imprese. Strumento con il quale la Regione proverà a incidere sulla condizione generale di difficoltà degli operatori dei vari settori. La commissione - si legge nel decreto - «ha lo scopo di individuare e coordinare le iniziative poste in essere dai soggetti che vi partecipano per favorire il tempestivo ricorso, da parte degli imprenditori siciliani in stato di crisi, agli strumenti previsti dalla legge fallimentare e dalle altre normative di settore per la composizione negoziale della crisi d'impresa». 

Tra i compiti della commissione, anche l’individuazione di possibili forme di sostegno alle imprese da parte del sistema bancario per l’accesso al credito e di misure per il ripianamento dei debiti fiscali e contributivi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews