Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

A19, Anas inaugura la bretella sul viadotto Himera
Dopo sette mesi, la Sicilia torna a essere collegata

È stata riaperta stamani, in entrambe, le direzioni l'autostrada Catania-Palermo. Il bypass - seppur provvisorio in attesa della ricostruzione del pilone ceduto ad aprile, prevista nel 2018 - allevierà i disagi patiti in questi mesi da migliaia di siciliani. A presentare i lavori, il ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio

Redazione

Stavolta è ufficiale. L'autostrada A19, che collega Palermo e Catania, è stata riaperta in entrambe le direzioni. Ad annunciarlo è stata l'Anas, dopo l'inaugurazione della bretella che consentirà di collegare le due parti interrotte ad aprile scorso, dopo il cedimento di un pilone del viadotto Himera. Il bypass - seppur provvisorio, in attesa della ricostruzione della campata - rappresenta una prima importante soluzione ai problemi di viabilità che negli ultimi mesi hanno interessato l'intera Isola.

Il tratto, lungo due chilometri, va dallo svincolo di Scillato sino al viadotto. I lavori hanno interessato, inoltre, l'adeguamento della strada provinciale 24. Grazie alla bretella, che sarà percorribile anche da mezzi pesanti, i tempi di attraversamento dovrebbero ridursi a dieci minuti, rispetto ai 45 del percorso alternativo fino a oggi utilizzato dagli automobilisti.  

A presentare i lavori stamani è stato, tra gli altri, il ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio, che ha parlato nei locali della prefettura di Palermo alla presenza del presidente dell'Anas, Gianni Vittorio Armani, del commissario delegato per l'emergenza, Marco Guardabassi, del capo della protezione civile, Fabrizio Curcio, e del presidente della Regione Rosario Crocetta

Per il ministro, la realizzazione dell'opera ha un valore non solo funzionale ma anche simbolico: «La bretella non è certo un'opera straordinaria ma era simbolica. Il mio primo sopralluogo da ministro l'ho fatto sul viadotto Himera. Bisognava fare uno sforzo eccezionale, abbiamo corso e ce l'abbiamo fatta» ha detto l'esponente del governo Renzi. Per Delrio, che ha ricordato i 12 miliardi di euro previsti per la rete viaria nel Meridione, il futuro della Sicilia promette bene: «Qui c'è un Sud che si rialza, che ce la fa, e che si pone come eccellenza. Un ringraziamento dovuto quindi a tutti coloro che stanno contribuendo a questa nuova stagione»

«Con l'apertura al traffico della bretella che serve a superare il tratto interrotto del viadotto Himera è stato raggiunto l'obiettivo di risolvere una rilevante criticità per la viabilità dell'intera Isola nel minor tempo possibile e con tutti i controlli necessari» ha dichiarato Armani, che ha poi confermato i prossimi investimenti per rimodernare l'intera autostrada: «Il nostro lavoro continua con l'innalzamento degli standard di sicurezza previsto nel programma straordinario di potenziamento e riqualificazione dell'intero itinerario, che comporta la realizzazione di nuove pavimentazioni e barriere, il risanamento di tutti i viadotti e nuove dotazioni tecnologiche per le gallerie di tutto il tracciato, con un significativo investimento complessivo pari a 842 milioni di euro» ha aggiunto il presidente dell'Anas. Sulle tempistiche riguardanti la costruzione del nuovo ponte, Armani ha ipotizzato come data «l'inizio del 2018». L'opera dovrebbe costare circa venti milioni di euro. 

A parlare ai microfoni è stato anche il governatore, che ha sottolineato come quella odierna possa rappresentare un punto di ripartenza per il territorio: «Oggi si saldano due eventi: il ritorno dell'acqua a Messina e l'inaugurazione della bretella sulla Palermo-Catania - ha detto Crocetta -. Diamo una risposta al territorio». Per Crocetta con oggi finisce «la Sicilia dei crolli» e «si riparte dalla Sicilia che ricostruisce».

Intanto c'è chi questa bretella non la userà. Ad annunciarlo è stato il sindaco di Caltavuturo Domenico Giannopolo, per il quale la regia trazzera realizzata dal Movimento 5 stelle rimarrà la soluzione preferenziale: «Per noi non cambia molto, noi continueremo ad usare la nostra bretella - commenta il primo cittadino -. La trazzera continuerà a funzionare, ci preoccuperemo della manutenzione della strada che per noi costituisce ancora una via di fuga efficace».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews