Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

L'Ars dice no al referendum contro le trivelle
M5s: «Pd schiavo». Ardizzone: «Attacco a Sicilia»

Proprio nel giorno in cui la proposta referendaria per abrogare l'articolo incriminato dello Sblocca Italia raggiunge il numero necessario di regioni per andare a compimento, la Sicilia si schiera contro. Il presidente della commissione Ambiente Trizzino: «Il Pd siciliano dice a Renzi di fare dell'Isola ciò che vuole»

Andrea Turco

Quesito non referendario: qual è l'unica regione (finora) che ha votato contro la presentazione dei quesiti per un referendum abrogativo sulle trivelle? Proprio l'isola con un alto numero di richieste di ricerca ed esplorazione di idrocarburi. Il parlamento siciliano si rivela più renziano del renziano Marcello Pittella, presidente della Basilicata, regione capofila nella proposta referendaria che riguarda cinque quesiti che riguardano l'articolo 38 dello Sblocca Italia 2015. E in minima parte anche lo Sviluppo Italia del 2012. L'Assemblea Regionale non ha raggiunto il quorum di 46 voti (la metà più uno dei deputati): 38 sì, 16 no e due astenuti per la prima proposta. Poi 32 favorevoli, 15 contrari e due astenuti per la seconda. 

Come al solito a risultare decisivi sono stati gli assenti. Nonché un Pd regionale compatto col Megafono come raramente è avvenuto al governo finora. Unici due voti contrari alla linea, all'interno del Partito democratico, quello del ragusano Nello Di Pasquale e di Marika Cirone, di Porto Empedocle. «Habemus referendum», aveva esultato questa mattina il coordinamento nazionale No Triv, dopo il via libera dalla Regione Sardegna, che fa seguito a quelli di Basilicata, Puglia, Marche e Molise. Cinque regioni, il minimo necessario per chiedere un referendum nazionale. Il voto siciliano non era dunque decisivo, ma sicuramente politico. 

Giampiero Trizzino, presidente della commissione Ambiente e già promotore l'anno scorso di un disegno di legge simile alla proposta referendaria appena bocciata, va giù duro. «Lo scandalo è per la stupidità di questa gente che perde così nettamente la faccia – commenta il deputato pentastellato - Praticamente il Pd con questo voto ha detto a Renzi di fare della Sicilia quel che vuole, sono schiavi che si prostrano. Noi comunque porteremo avanti il referendum insieme ai No Triv». Anche il presidente dell'Ars, Giovanni Ardizzone, dell'Udc, critica la scelta: «È incomprensibile la scelta dell'Assemblea regionale siciliana. Quelle norme, infatti, rappresentano un attacco sostanziale alle nostre prerogative statutarie».

A Licata, città interessata dal progetto offshore ibleo di marca Eni ed Edison, il comitato locale è sbigottito. «Ora – commenta Marco Castrogiovanni - si deve pensare ad un'assemblea o ad una manifestazione davanti il Parlamento siciliano per rendere conto e ragione di questa scelta che va contro l'orientamento nazionale». 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews