Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Attività produttive, Crocetta dà l'interim a Lo Bello
Partita a scacchi sull'assessorato di Confindustria

Il monopoli della politica regionale non si concede soste. È l'assessorato con una delle dotazioni più alte nella spesa europea per cui l'associazione degli industriali ha provveduto nel tempo a designare, più o meno esplicitamente, assessori ma anche direttori regionali

Filemazio

Da un interim all’altro. Da Crocetta a Mariella Lo Bello, con Antonio Fiumefreddo in stand by. Senza passare dal via. Il monopoli della politica regionale non si concede soste. Il dipartimento delle Attività Produttive è sicuramente uno delle strutture più complesse della Regione Siciliana, avendo riunito le competenze del Commercio, dell'Artigianato e della Cooperazione, con quelle dell'Industria e parte del Turismo. È l'assessorato con una delle dotazioni più alte nella spesa europea per il periodo 2007-2013, che dovrà chiudersi il 31 dicembre prossimo. Oltre 740 milioni di euro, in parte resi riprogrammabili, che in larga misura saranno spesi prima della fine dell'anno e certificati entro il 2016. Una spesa difficile che deve fare i conti con le difficoltà attuali delle imprese, spesso prive di liquidità e impossibilitate ad accedere al credito, e con la burocrazia, i requisiti e i controlli. 

Da luglio, dopo le dimissioni di Linda Vancheri non ha una guida. Dopo l’interim alla Sanità successivo all’uscita di scena di Lucia Borsellino, Crocetta lascia le Attività produttive. Un assessorato per il quale Confindustria Sicilia ha provveduto a designare più o meno esplicitamente nel tempo, assessori ma anche direttori regionali, questi ultimi che si sono succeduti al ritmo di sette in cinque anni. Adesso la progressiva uscita di scena. La vicenda Irsap con le accuse di Alfonso Cicero e la faida interna alla potente associazione di categoria siciliana sono un corollario che chiude il cerchio di una vicenda con luci ed ombre. 

Il momento difficile di Antonello Montante, le accuse nei suoi confronti formulate da Marco Venturi, assessore regionale del governo Lombardo alle Attività produttive, tendono a scalfire quella linea compatta che il governatore siciliano aveva messo a protezione di uno degli assessorati più appetibili. La resa dei conti dentro Confindustria non risparmierà la politica e rischia di trascinare con sé anche il destino dell’assessorato di via degli Emiri. I Dem per quella poltrona vedono bene Bruno Marziano, il presidente della commissione parlamentare all’Ars Attività produttive. Crocetta intende piazzarvi col tempo che ci vorrà, Antonio Fiumefreddo, presidente di Riscossione Sicilia, lasciando decantare una situazione che, con il passare del tempo, si complica anziché risolversi.

Intanto al dipartimento che andrà a guidare Mariella Lo Bello, già vicepresidente ed assessora alla Formazione professionale, si prevede una nuova robusta dotazione finanziaria in quello destinato alla crescita delle Piccole e medie imprese (OT3), in tutti i settori produttivi, commercio, industria, artigianato, cooperazione. È stata prestata particolare attenzione al mondo cooperativistico attraverso controlli ispettivi che hanno permesso di registrare l'esistenza di affari illeciti regolarmente denunciati alle autorità competenti per il ripristino della legalità. Un dipartimento così organizzato non potrebbe del resto trascurare l'attuazione della normativa sull'anticorruzione e sulla trasparenza. Il dipartimento delle Attività Produttive vanta un piccolo primato: quello del minor tasso di assenteismo tra tutti i dipartimenti della Regione Siciliana. Oggi però l’assente più importante rimane l’assessore di nomina, per il quale bisognerà attendere ancora.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews