Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Garanzia giovani, tardano i rimborsi dei tirocini
Corsello: «I soldi non passano dalla Regione»

Il progetto europeo da poco più di due mesi è partito anche in Sicilia, dove i pagamenti non sono ancora arrivati. Dal dipartimento regionale del Lavoro rimandano all'Inps che dovrebbe erogare la mensilità. L'ente rassicura: «Adesso la situazione è sotto controllo». E ai tirocinanti non resta che attendere

A poco più di due mesi dalla partenza del piano Garanzia giovani in Sicilia, si registrano dei ritardi nell'erogazione dei rimborsi destinati ai tirocinanti. Un'attesa che si aggiunge alle aspettative degli under 29 siciliani nei confronti di una misura nata con lo scopo di raggiungere gli obiettivi della strategia Europa 2020. Cioè avere un'occupazione di almeno il 75 per cento della popolazione europea di età compresa tra i 20 e i 64 anni. Dei 178,82 milioni di euro destinati alla Sicilia da Bruxelles, da spendere entro la fine di quest'anno, 53 verranno impiegati per i tirocini formativi già in atto. Eppure i pagamenti - che devono essere erogati dall'Istituto nazionale sulla previdenza sociale - si fanno ancora attendere.

«Le risorse destinate alla misura sono già nella disponibilità dell'Inps - spiega Anna Rosa Corsello, dirigente generale del dipartimento regionale del Lavoro, nonché responsabile del progetto nell'isola - Le somme di denaro sono state accreditate direttamente dal ministero del Lavoro perché, per scelta della Regione, non entrano nel bilancio. Il ritardo nei pagamenti è dovuto al sistema informatico dell'ente previdenziale. Abbiamo segnalato loro il problema, che ritengo sia stato già risolto». 

«Abbiamo ricevuto dal ministero 2 milioni 492mila euro - risponde Camillo Scaduto, funzionario regionale amministrativo dell'Inps - Le sedi provinciali stanno provvedendo a tutti i passaggi necessari per assicurare a breve i pagamenti dovuti». Nessun problema con il sistema informatico, spiega, ma una generica «impasse iniziale». «Adesso la situazione è sotto controllo», ripete.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews