Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

La lotta No Muos si può pure ballare
«L'artista deve accendere il lumino della coscienza»

Sui social è molto condiviso un remix della band catanese Ipercussonici, Nata su un'isola, che invita a riflettere sulle devastazioni ambientali in Sicilia. Prima tra tutte il Muos. Uno dei pochi supporti artistici al movimento che si oppone alle parabole militari

Andrea Turco

Spopola da qualche giorno sui social network il remix di un vecchio pezzo della band catanese Ipercussonici, intitolato Nata su un'isola. Una canzone ritmata ed un video danzereccio, incentrati entrambi sulle bellezze della Sicilia e sulle devastazioni ambientali che rischiano di metterle in pericolo. A partire dal Muos, che troneggia sulla riserva naturale della Sughereta. «Io credo che il ruolo dell'artista sia quello di accendere il lumino della coscienza», dice Luca Recupero, che nella band suona, tra gli altri strumenti, il marranzano. «Una specie di antenna, positiva però, che capta le idee che ci sono nell'aria e le rende comprensibili per le persone meno sensibili».

Un impegno costante e in prima linea, quello della band Ipercussonici, confermato pure dal comitato No Muos di Niscemi. «Ci hanno sempre sostenuto - dice l'attivista Giuliana Reale - anche ai concerti parlano del movimento ed espongono le bandiere. Io li ho incontrati due anni fa, quando prima hanno partecipato alla manifestazione nazionale e di sera si sono esibiti in piazza». Anche per il regista del videoclip, Vj Car, la scelta delle immagini non è stata casuale. «È stata dettata un po' da quello che il testo stesso ispira. Facendo io il vj ho cercato di fare un collage videoartistico, utilizzando anche una strana tecnica di ripresa, hyperlapse», spiega.

Il movimento No Muos lamenta che finora sono stati pochi gli appoggi da parte degli intellettuali e degli artisti siciliani. Indifferenza o altro? «Per chi pratica l'arte e la cultura in modo serio e professionale è una situazione dura - commenta Luca Recupero - Vivere della propria arte in questo momento storico è complicato, e quindi diventa difficile dare supporto alle giuste cause. Oggi il meccanismo riguarda la moda e la ricerca di denaro».

Ipercussonici invece da 13 anni vanno in giro per il mondo a diffondere i suoni della Sicilia, attraverso un melting-pot di lingue, di stili musicali, di strumenti e tradizioni diverse. All'insegna della contaminazione e di una prospettiva ecologista sempre presente, come avviene anche nel movimento No Muos.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews