Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Indagato il presidente di Confindustria Montante?
Tirato in ballo dalle dichiarazioni di alcuni pentiti

Secondo indiscrezioni, alcuni collaboratori di giustizia «lo tirano in ballo, in vicende opache di criminalità organizzata». Dell'indagine però ancora non si sa nulla e la dda di Caltanissetta non conferma. Il numero uno degli industriali, intanto, si difende: «Mi impegnerò con maggiore forza»

Redazione

Foto di: Dario De Luca

Foto di: Dario De Luca

Le prime indiscrezioni in merito a indagini sul presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante, erano apparse già alla fine di gennaio sul giornale Centonove. Secondo la testata, la Direzione distrettuale antimafia di Caltanissetta stava «passando al setaccio le dichiarazioni di alcuni pentiti, cinque, che in periodo diversi, lo tirano in ballo, in vicende opache di criminalità organizzate». Oggi su La Repubblica la notizia viene ripresa. Per il quotidiano l'inchiesta è nella prima fase e nessuno è nelle condizioni di prevedere dove potrebbe portare. Pare che alcuni boss abbiano parlato del leader siciliano di Confindustria e delle sue presunte pericolose frequentazioni.

Il pubblico ministero Sergio Lari, a capo della procura nissena, sulla faccenda non rilascia dichiarazioni, non conferma né smentisce. Interviene, invece, proprio il presunto indagato: «Ho letto su un quotidiano nazionale notizie che mi riguarderebbero. Mi tornano in mente le parole profetiche pronunciate appena qualche giorno fa dal presidente della Corte d'Appello di Caltanissetta, in occasione dell'inaugurazione dell'anno giudiziario», afferma, riferendosi a quegli «attacchi contro i nuovi vertici confindustriali siciliani e nisseni, spesso aggrediti attraverso il metodo subdolo della diffamazione e del discredito mediatico» di cui avrebbe parlato il magistrato. «Posso assicurare - conclude Antonello Montante - che il mio impegno contro il malaffare per liberare le imprese dal sopruso delle mafie continuerà con maggiore forza e determinazione di prima, in continuo contatto, così come ho sempre fatto, con forze dell'ordine, istituzioni e magistratura, cui va la mia più assoluta fiducia».

Tira in ballo i magistrati anche il presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta: «Aspettiamo serenamente cosa diranno - sostiene - Al momento si tratta di indiscrezioni giornalistiche». Del resto, lui Montante lo conosce «come persona che ha lottato e lotta contro il racket delle estorsioni e contro la mafia». Il fatto che tra i partecipanti alle nozze del presidente di Confindustria ci fosse Vincenzo Arnone, all'epoca incensurato ma poi divenuto boss di Serradifalco: «Allora qualunque siciliano che abbia avuto un vicino di casa o un compagno di scuola mafioso può essere indagato? Basta questo per essere accusati?», replica Crocetta. E a chi gli domanda se notizie come quella di oggi possano compromettere i simboli dell'antimafia risponde, piccato: «Ora debbo rispondere di chiunque, del mondo intero».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Partecipa al sondaggio

e ricevi gratuitamente un nostro eBook

Considerato che MeridioNews non gode di contributi pubblici, quanto saresti disposto a pagare al mese per leggerlo?

Non pagherei 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Vorremmo inoltre non dipendere dagli inserzionisti. Quanto saresti disposto ad aggiungere per leggere MeridioNews senza pubblicità?

Niente, terrei la pubblicità 1 € 2 € 3 € 4 € 5 €

Grazie per aver partecipato al sondaggio

Voglio ricevere l'eBook

Non voglio ricevere l'eBook

Inserisci la tua Email