Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Falsi crediti Iva, indagine su una frode da 1,5 milioni
Nel mirino della finanza imprenditori di quattro regioni

Al centro dell'inchiesta ci sono le azioni compiute da un commercialista della provincia di Enna accusato di avere asseverato crediti inerenti un'impresa edile che però non avrebbe compiuto i lavori in questione

Redazione

Foto di: Marta Silvestre

Foto di: Marta Silvestre

Sono 17 le persone indagate dalla guardia di finanza nell'Ennese. Al centro dell'attenzione è finito un gruppo di imprenditori, intermediari e professionisti che avrebbero organizzato una frode fiscale. Per questo le Fiamme gialle hanno eseguito un decreto di sequestro di denaro e beni per un valore complessivo di 1,2 milioni di euro

Stando alla ricostruzione degli investigatori, un commercialista ennese avrebbe asseverato falsi crediti Iva per oltre un milione e mezzo di euro originandoli dalle attività di un'impresa edile. I lavori però non sarebbero mai stati eseguiti. I crediti d'imposta sarebbero stati poi venduti da una società di servizi a 47 imprenditori, pagandoli il 30 per cento del loro valore nominale. Gli imprenditori li avrebbero utilizzati per compensare le proprie pendenze con il fisco.

Nella frode sono coinvolti anche imprenditori della Lombardia, dell'Emilia Romagna e della Liguria. A tre degli indagati è stato contestato anche il reato di auto-riciclaggio, per avere trasferito all'estero i profitti illeciti nell'intento di non impedirne la loro individuazione.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×