Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Corruzione a Gela, i dettagli dell'inchiesta Avaritia
Indagati due consiglieri comunali di Fratelli d'Italia

Al centro della vicenda il passaggio di gestione dell'Ipab Antonietta Aldisio. Decisive le denunce dei familiari degli ospiti. Per i magistrati un prete, finito ai domiciliari, avrebbe affidato la struttura alla società privata eludendo la normativa 

Redazione

Il passaggio di gestione dell'Ipab Antonietta Aldisio di Gela e le denunce dei familiari degli ospiti della residenza per anziani nel gennaio del 2020 sono alla base dell'inchiesta Avaritia condotta dai carabinieri di Gela che ha portato, su ordine del gip del tribunale Roberto Riggio, agli arresti domiciliari di don Giovanni Tandurella, già presidente della struttura pubblica e ora parroco della cattedrale di Piazza Armerina. Interdetti per un anno dai ruoli societari Renato Mauro ed i consiglieri comunali di Fratelli d'Italia Sandra Bennici e Salvatore Scerra. Questi ultimi tre hanno l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

Disposto anche il sequestro di immobili e somme in denaro per il sacerdote gelese. Secondo l'accusa il prelato avrebbe affidato la struttura pubblica alla società La Fenice, di Mauro, eludendo l'ordinamento dei contratti pubblici. In più avrebbe ricevuto denaro e l'assunzione di alcune persone. A coordinare l'indagine è stata la procura di Gela. I soldi dell'Ipab sarebbero stati utilizzati, secondo la procura, da don Tandurella per scopi personali. 

Il sacerdote avrebbe utilizzato le somme della struttura pubblica per far effettuare lavori edili nella chiesa Santa Maria di Betlemme a Gela, dove era parroco, e avrebbe acquistato anche un immobile nel quartiere di Caposoprano. Il prete, inoltre, avrebbe anche fruito di una cospicua donazione di denaro effettuata da una anziana benestante che avrebbe trasferito la sua residenza all'interno dell'Ipab. La struttura per anziani era stata commissariata dalla Regione nel dicembre del 2019, poi le denunce dei familiari degli ospiti (se ne contano una quindicina) e gli avvisi di garanzia ai quattro indagati raggiunti stamattina dall'ordinanza firmata dal gip. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×