Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Ferrovie, 20 miliardi da investire in dieci anni 
A prevederlo il piano industriale per la Sicilia

I maggiori interventi sono concentrati sul collegamento veloce Palermo-Catania-Messina. Le opere da finanziare riguardano pure le infrastrutture stradali. Novità anche per il trasporto urbano, con nuovi treni dedicati al trasporto regionale

Redazione

Il piano industriale 2022-2031 presentato da Ferrovie dello Stato prevede somme per un totale di 190 miliardi di euro da investire sulla linea ferrata. Di questi, 20 miliardi sono destinati alle ferrovie siciliane, dove l'intervento più rilevante previsto è quello del collegamento veloce Palermo-Catania-Messina. Tra gli altri interventi ci sono quelli che hanno interessato il nodo di Palermo (passante e anello), il nodo di Catania e il potenziamento del collegamento aeroporto Fontanarossa, a cui si aggiungono il ripristino ed elettrificazione della linea Palermo-Trapani, la linea Caltagirone-Gela, il bypass di Augusta, il potenziamento della linea Palermo-Agrigento-Porto Empedocle e il collegamento con l'aeroporto di Trapani-Birgi.

Ammontano invece a 5,78 miliardi di euro le risorse destinate alle infrastrutture stradali: tra gli interventi principali il collegamento Ragusa-Catania, la strada statale 121, il tratto Palermo-rotatoria Bolognetta, la strada statale 626 per il completamento della tangenziale Gela, la Ss Adrano-Paternò. Sono 403 invece i milioni di euro destinati al Polo passeggeri in ambito ferroviario, che si traducono in ulteriori nuovi treni dedicati al trasporto regionale e nel potenziamento dei servizi diurni e notturni di lunga percorrenza, da e per la Sicilia. Pe il Polo urbano sono previsti interventi di rigenerazione e soluzioni di intermodalità e logistica nelle aree urbane, per circa 2,5 milioni di metri quadrati di aree da valorizzare con investimenti per 3,7 milioni. I principali progetti riguarderanno i territori di Palermo, Siracusa, Catania e Messina. Con un investimento complessivo pari a circa 860 milioni di euro, le risorse destinate al Polo Logistica sono finalizzate alla manutenzione straordinaria dei compendi di Catania Acquicella (360 milioni di euro) e Catania Bicocca, con 500 milioni di euro

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×