Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Ragusa, community social per decidere i prezzi della droga
Dieci arresti, sei indagati e un giro d'affari di 250mila euro

Emergono i primi particolari dell'operazione Indomitus. Quattro degli arrestati erano percettori anche del reddito di cittadinanza. Le sostanze stupefacenti arrivavano in Sicilia da Roma, dall'Olanda e dalla Spagna con pacchi affidati a corrieri postali

Redazione

Foto di: LoboStudioHamburg

Foto di: LoboStudioHamburg

Una community creata sui social network per concordare prezzi e quantitativi di droga da consegnare ai clienti. Sono i particolari dell'operazione Indomitus che oggi ha portato all'arresto di dieci persone (sette in carcere e tre ai domiciliari) nella provincia di Ragusa. Quattro erano percettori del reddito di cittadinanza e hanno ottenuto sussidi per circa 35mila euro. Uno dei destinatari del provvedimento cautelare emesso dal giudice per le indagini preliminari è risultato irreperibile

Altre sei persone sono indagate e per loro è stata stabilita la presentazione alla polizia giudiziaria. Sono stati sequestrati beni per 290mila euro. L'indagine è iniziata nell'ottobre del 2020 partendo dall'attività di un giovane indagato che importava la droga da Roma, dall'Olanda e dalla Spagna, facendo arrivare marijuana e hashish con pacchi affidati a corrieri postali. Per spacciare le sostanze stupefacenti, l'uomo si sarebbe poi affidato a giovani pusher che aveva raggruppato anche in una community creata su un social per concordare prezzi e quantitativi della droga da consegnare ai clienti. 

I carabinieri hanno ricostruito la rete di spacciatori che operava in un complesso di case popolari del rione Selvaggio: un fortino con vedette presenti 24 ore su 24. Il giro d'affari è stato stimato dagli investigatori in circa 250mila euro. Durante le indagini sono stati sequestrati 2.580 chili di sostanze stupefacenti - tra marijuana, hashish e cocaina - 20 piante di canapa indiana, due serre indoor e 12.320 euro, ritenuti provento dello spaccio. Durante l'esecuzione dell'operazione i carabinieri hanno arrestato, in flagranza di reato, una persona per spaccio di sostanze stupefacenti, perché trovato con 20 grammi di marijuana e materiale per confezionare le dosi.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×