Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Agrigento, carcerato prendeva reddito di cittadinanza
Denunciato il complice responsabile di un patronato

Un 51enne di San Biagio Platani recluso nella casa circondariale agrigentina e un 30enne di Casteltermini sono stati denunciati alla procura per falsità materiale e truffa aggravata. In un anno e mezzo indebitamente percepiti oltre 9500 euro

Redazione

Un 51enne di San Biagio Platani e un 30enne di Casteltermini, entrambi in provincia di Agrigento, sono stati denunciati alla procura per indebita percezione del reddito di cittadinanza. Il primo, al momento della presentazione della domanda, era recluso nel carcere di Agrigento e quindi, stando alla normativa, non avrebbe potuto percepire il contributo economico. 

Le indagini dei carabinieri hanno consentito di accertare che la domanda è stata redatta e trasmessa all'Inps di Agrigento dal secondo indagato, responsabile di un patronato Cna di Casteltermini. I reati contestati sono: falsità materiale e truffa aggravata, in concorso, ai danni dello Stato. Tra il mese di gennaio del 2020 e giugno del 2021 sarebbero stati indebitamente percepiti oltre 9500 euro.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2022 in Sicilia

Tutti gli aggiornamenti, le interviste e le analisi del voto per le elezioni comunali 2022 in Sicilia. 

Covid, quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×