Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

MessinaDe Luca è il nuovo sindaco, vince col 65%
«Vittoria contro la casta e le lobby politiche»

Bramanti Placido

De Luca Cateno

25442
(34.7%)
47835
(65.3%)

Sezioni scrutinate: 254 di 254

Vai ai risultati del primo turno

Cateno De Luca è il nuovo sindaco di Messina. Vince col 66 per cento. Nettamente staccato Dino Bramanti, fermo al 34 per cento. Curiosità: su molte schede nulle spunta il nome del sindaco uscente Renato Accorinti.

Bramanti ammette la sconfitta: «È la volontà popolare - le prime parole - ci hanno accusato di avere dalla nostra parte i poteri forti, stasera si è capito che non è così». Nei giorni scorsi Bramanti aveva annunciato di voler lasciare Messina nel caso di vittoria di De Luca. Adesso, a caldo, commenta: «Valuterò con la mia famiglia se restare a Messina e se diventare consigliere».

«È una grande vittoria contro la casta, le consorterie e le lobby politiche che hanno governato la città negli ultimi 30 anni, inizia ora una nuova stagione politico amministrativa», sono le prime parole di De Luca che si presenta con un Tao appeso al collo e un rosario al polso e ricorda gli «800 incontri, comizi, appuntamenti e convegni». I primi ringraziamenti vanno ai suoi candidati consiglieri, che però non saranno in consiglio, e alla sua famiglia.  

«Ringrazio anche gli altri candidati a sindaco, tra i quali il prof. Dino Bramanti, con il quale ho affrontato questo ballottaggio. Terminata la campagna elettorale, per me sono ormai concluse definitivamente tutte le polemiche politiche e personali, e spero che ognuno possa dare, nel suo campo, il proprio contributo per cambiare il volto della città. Lo stesso vale per la stampa con la quale ci sarà, sono sicuro, rispetto e stima reciproca, ognuno nel suo ruolo». Quindi l'affidamento alla Madonna della Lettera, patrona di Messina, «affinché mi guidi in questa complicata esperienza amministrativa, e sia vicina come sempre alla nostra comunità». 

Come farà a governare senza consiglieri, visto che nessuna sua lista ha superato la soglia del 5 per cento? «Chiederò a tutto il consiglio comunale di firmare con me un vero e proprio contratto per Messina per lavorare insieme per il bene della città, e far diventare Messina bella, protagonista e produttiva. Sono convinto che inizialmente ci saranno momenti difficili per cercare di riorganizzare la macchina amministrativa del Comune e mettere i conti a posto, tuttavia, sono certo, che poi Messina potrà diventare di nuovo una città dove poter garantire una concreta prospettiva per i nostri giovani. La mia discesa in campo è nata proprio per loro, non voglio più che intere generazioni debbano lasciare la città, non voglio che i miei figli e quelli degli altri debbano partire e andare via, non per libera scelta, ma perché costretti. Non saremo più la provincia babba».

Mentre lo spoglio andava avanti De Luca ha postato una foto in chiesa sul suo profilo Facebook. «Pregate per me e per Messina», scrive. Si avvicina per lui l'investitura da sindaco, ma in consiglio comunale sarà da solo, visto che nessuna delle sue liste al primo turno ha superato la soglia di sbarramento del cinque per cento. 

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×