Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Autostrade, a processo 55 dirigenti e dipendenti Cas
Sistema di incentivi gonfiati per aumentare stipendi

Nell'aprile del 2017 la Direzione investigativa antimafia di Messina ha chiuso le indagini su 59 persone. Solo quattro non sono state rinviate a giudizio. Tutti gli altri dovranno rispondere di peculato e, solo alcuni, di falso. Tra questi c'è anche l'ex vicepresidente del Consorzio, Nino Gazzara, arrestato per tangenti a marzo del 2018

Simona Arena

Sono 55 i rinvii a giudizio disposti dal gup Maria Militello per dirigenti e dipendenti del Consorzio autostrade siciliane coinvolti nell’operazione Tekno incentivi, condotta dalla Direzione investigativa antimafia ad aprile del 2017. Dopo due giorni di udienza il magistrato ha deciso di mandare alla sbarra 55 degli iniziali 59 indagati. Tra questi c’è l’ex vice presidente del Cas, Nino Gazzara, che è accusato di omessa denuncia di un reato da parte di pubblico ufficiale. Un anno dopo Gazzara è stato arrestato per le tangenti sulla Siracusa-Gela.

A processo il prossimo 18 ottobre sono stati rinviati dirigenti e funzionari che secondo la sostituta procuratorice Stefania La Rosa e il procuratore aggiunto Sebastiano Ardita erano coinvolti in un sistema creato per appropriarsi di incentivi gonfiati ad hoc per aumentare lo stipendio annuo. Una somma stimata dagli inquirenti fino a 140 mila euro per ciascuno

Quasi 70 i progetti finanziati tra il 2012 e il 2013, finiti sotto la lente degli investigatori della Dia e spulciati dal pubblico ministero. Tutti gli imputati, tranne Gazzara, sono stati rinviati a giudizio per due ipotesi di peculato per aver percepito illegittimi incentivi. Per il falso commesso negli atti di liquidazione per percepire gli incentivi gonfiati, il gup Militello ha rinviato a giudizio i dirigenti Carmelo Cigno, Letterio Frisone, Gaspare Sceusa, Corrado Magro e Alfonso Edoardo Schepisi, ed ha prosciolto tutti gli altri 49 dipendenti, che restano a giudizio per i due casi di peculato. 

Ecco chi è stato rinviato a giudizio: Carmelo Cigno, Carmelo Indaimo, Letterio Frisone, Antonio Lanteri, Antonio Liddino, Stefano Magnisi, Corrado Magro, Angelo Puccia, Gaspare Sceusa, Alfonso Edoardo Schepisi, Anna Sidoti, Antonino Spitaleri, Giovanni Arnao, Baldassarre Arrigo, Agostino Bernava, Francesca Bongiorno, Amedeo Branca, Orazia Campanino, , Mariano Calderone, Antonino Cannatella, Anna Marina Carbone, Lucia Cicero, Baldassarre Ciraolo, Costantino Crisafulli, Paolo Currò, Santo D’Amico, Antonino D’Arrigo, Amedeo Finocchiaro, Nino Gazzara, Giovanni Giaimo, Francesco Giardina, Giacomo Giordano, Vincenzio Irrera, Antonino La Corte, Giovanni Nicola Lania, Giuseppe Lanzafame, Maria Lo Nostro, Mario Lo Turco, Ernesto Maddocco, Antonino Mamazza, Serafina Martorana, Clorinda Mifa, Alberto Offerente, Domenico Perone, Carmelo Pintaudi, Giuseppe Potenzone, Giuseppe Rotondo, Filadelfio Scorza, Angelo Sottile, Pietro Antonino Urso, Giovanni Uscenti, Barbara Vinci, Walter Zampogna, Slvatore Zumbino, Paolo Rinauro.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×