Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Basket, Trapani vince e porta la serie sul 2-1
Agrigento è eliminata, Ragusa perde a Schio

I granata si impongono su Treviso e renderanno necessaria la disputa di gara 4, mentre finisce la stagione della Fortitudo. Nel femminile, Schio ipoteca lo scudetto: adesso le venete conducono per 2-0 su Ragusa

Luca Di Noto

Foto di: Pallacanestro Trapani

Foto di: Pallacanestro Trapani

Si sono giocate le gare che hanno visto impegnate le squadre nei play off di basket.

Serie A2
Fortitudo Agrigento-Consultinvest Bologna 71-74
I siciliani abbandonano i play off agli ottavi di finale. A staccare il pass per i quarti è infatti la squadra bolognese che espugna il PalaMoncada e accede al turno successivo. Partono forte gli ospite che con un avvio sontuoso si portano subito avanti nel punteggio. I siciliani trovano i canestri di Williams, ma Cinciarini e Mancinelli consentono alla Consultinvest di arrivare alla prima sirena sul 16-21. Nella seconda frazione, Williams riapre la partita, poi i siciliani passano in vantaggio sul +1 con Cannon. I biancazzurri scappano sul +9 e le due squadre arrivano all’intervallo sul 41-33. Al rientro sul parquet, la squadra emiliana comincia progressivamente ad accorciare le distanze. A spingere Agrigento è praticamente il solo Cannon, mentre Cinciarini riporta a contatto i suoi sul 45-43. Rosselli trova la parità a quota 45, ma Agrigento trova la forza per allungare nuovamente e si porta sul 53-45. Alla terza sirena si arriva sul +6, 58-52. L’ultimo quarto vede diversi errori da entrambe le parti, poi gli ospiti aumentano l’intensità tornando definitivamente in partita e trovando il sorpasso. Bologna comincia ad allungare, prima sul +2 e poi sul +5. Ad Agrigento non bastano i punti di Pepe. Bologna chiude così la serie sul 3-0, la stagione dei siciliani si conclude qui.

Pallacanestro Trapani-De’ Longhi Treviso 90-85 Grazie a una buona prestazione, la squadra granata porta la serie sul 2-1 rendendo necessaria la disputa di gara 4. Inizio veemente dei siciliani, con Ganeto che firma l’ottimo avvio dei padroni di casa che si portano subito sul 7-2. La squadra di coach Parente continua a trovare il canestro anche con Jefferson che allunga per il 14-6. Gli ospiti rispondono con Antonutti e Musso e accorciano, ma le triple di Ganeto e Bossi valgono il +11 sul 24-13. I granata continuano ad allungare e alla prima sirena il tabellone recita 30-15. I veneti non ci stanno e accorciano nella seconda frazione con Swann e Antonutti. Il vantaggio trapanese si affievolisce con il passare dei minuti, solo Jefferson e Perry tengono avanti i granata che però vanno in affanno e il punteggio a metà gara è di 44-37. Al rientro sul parquet, la De’ Longhi si riporta a contatto sul 49-46, poi i siciliani trovano un altro parziale di 8-0 grazie a Renzi e allungano sul 57-46. La difesa ospite fatica di fronte alle offensive trapanesi che trovano anche il gioco da tre punti di Mollura restando avanti sul 63-54 alla terza sirena. L’ultimo quarto vede subito una tripla per gli ospiti con Imbro a cui risponde Testa con la stessa moneta. I siciliani trovano il nuovo allungo sull’81-66 grazie ai punti di Perry, Testa e Jefferson, dall’altra parte la De’Longhi accorcia con Swann. La tripla di Jefferson, poi, fa esplodere il PalaConad, ma Treviso è capace di ricucire lo strappo fino all’84-83 grazie ad Antonutti e Musso. È a questo punto che i granata, però, non si disuniscono e chiudono la contesa con i liberi di Viglianisi per il definitivo 90-85.

Serie A1 femminile
Famila Wuber Schio-Virtus Eirene Ragusa 63-58
Mini ipoteca sullo scudetto per la squadra veneta che vince in rimonta dopo un’ottima prova della formazione iblea. Primo quarto all’insegna dell’equilibrio, con Ragusa che trova punti con la solita Hamby, alla quale però rispondono da tre Anderson e Zandalasini. Le iblee provano a fare la gara, ma dopo qualche minuto il punteggio è in parità a quota 9. Si gioca punto a punto, fin quando una scatenata Hamby non trova in solitaria un parziale di 0-6 per la Passalacqua, imitata poco dopo da Macchi, Zandalasini e Dotto che costruiscono il 16-17 alla prima sirena. Nella seconda frazione, la gara continua a essere combattuta, per il Famila ci pensa Zandalasini ma la Passalacqua non molla grazie ancora a Hamby e Spreafico. Le siciliane segnano dalla lunetta, le venete reagiscono e Ress trova cinque punti in un minuto. La squadra di Recupido però limita i danni e a metà gara il punteggio è di 31-30. Al rientro in campo, Ragusa cerca l’allungo, mentre Schio resta aggrappata al match grazie a Hruscakova e Anderson. Le siciliane trovano un parziale di 2-10 grazie a Kuster e Hamby, poi Masciadri firma la reazione del Famila trovando una tripla per il 43-48 alla terza sirena. L’ultimo quarto vede la rimonta delle padrone di casa, capaci di infilare a canestro ben 20 punti, anche se a cominciare bene sono le iblee con Kuster e Hamby. Da qui in poi Schio reagisce e la rimonta è firmata tutta da Macchi, Dotto, Ndour, Yacoubou e Zandalasini. Ragusa ormai non ne ha più e così le orange chiudono sul definitivo 63-58 con i canestri di Yacoubou, Macchi e Dotto.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×