Foto di: sito ufficiale Trapani calcio

Il Trapani si butta via: solo 1-1 con la Fidelis Andria
Il Catania batte l'Akragas, ma vince anche il Lecce

Luca Di Noto

Sport – La squadra di mister Calori non va oltre il pari al Provinciale contro i pugliesi che si portano subito in vantaggio e vengono ripresi da un’autorete. Nel frattempo la capolista e i rossazzurri vincono volando rispettivamente a più 7 e più 3

Ennesima occasione sciupata per il Trapani, che nel match del Provinciale contro la Fidelis Andria non va oltre l’1-1. I granata conquistano così un solo punto, inutile ai fini della corsa per ottenere la promozione diretta in serie B. A tal proposito, il Lecce batte il Racing Fondi per 2-0 volando a +7 e il Catania si impone a Siracusa contro l’Akragas per 1-3 (reti di Lodi, Curiale e Mazzarani per gli etnei e Pastore per i biancazzurri) portandosi a +3 sulla formazione allenata da mister Calori.

Ospiti subito pericolosi con un traversone di Taurino per Esposito al 2’. Due minuti dopo, pugliesi in vantaggio: sugli sviluppi di una punizione, la palla giunge a Quinto che riesce a spizzare sul palo più lontano. I siciliani provano a reagire con Corapi e Palumbo, ma i biancazzurri sono ben schierati e non stanno a guardare. La squadra di casa fa fatica a manovrare anche se si rende pericolosa con Marras al 12’. Poi è Taurino, per gli ospiti, a sfiorare la rete. A questo punto i granata pressano in maniera più insistente, creando con Marras ed Evacuo e al 22’ arriva il gol del pari: cross di Palumbo dalla sinistra, Colella anticipa Evacuo e beffa il proprio portiere. Trapani sull’onda dell’entusiasmo e pericoloso con Pagliarulo e Scarsella. Alla mezz’ora, grande azione orchestrata da Polidori e Marras, poi Scarsella non arriva sul pallone. Prima dell’intervallo, Andria pericolosa con Lancini e Tiritiello, ma si va al riposo sull’1-1.

Prima occasione nella ripresa per i padroni di casa con Fazio che prova la rovesciata, ma il pallone è respinto dal corpo di Colella. Ospiti pericolosissimi con Lattanzio, il cui colpo di testa è parato da Furlan, ma i granata rispondono con Polidori e Scarsella. Al 60’ è Palumbo a rendersi pericoloso e nell’azione successiva i granata trovano il gol con Evacuo, ma l’arbitro annulla e si accende una piccola mischia e in campo volano anche alcune bottigliette. Trapani ancora pericoloso al 67’ con Marras che però conclude alto da buona posizione. I pugliesi si fanno rivedere in avanti poco dopo con Lattanzio che sfiora l’incrocio su punizione. I siciliani, però, continuano a sciupare e al 77’ è Marras che si divora un gol anche se da posizione leggermente defilata. In pieno recupero, occasione per il neo entrato Steffé che impegna Cilli, ma il risultato non cambia più: 1-1 e un punto per parte.

Il tabellino

Trapani (3-5-2): Furlan; Fazio, Pagliarulo, Drudi; Marras, Scarsella (73' Rizzo), Corapi (86' Girasole), Palumbo, Bastoni (91' Steffé); Evacuo, Polidori (73' Murano). A disp.: Pacini, Ferrara, Dambros, Canino, Aloi, Culcasi, Musso. All. Calori.

Fidelis Andria (3-5-2): Cilli; Colella, Abruzzese, Tartaglia; Tiritiello, Esposito (68' Lobosco), Piccinni, Quinto, Lancini; Lattanzio (88' Cappiello), Taurino (82' Nadarevic). A disp.: Maurantonio, Croce, Scaringella, Ippedico, Liguori, Scalera. All. Papagni.

Marcatori: 22' aut. Colella-4' Quinto

Arbitro: Dionisi di L'Aquila (Assante-Notarangelo).

Note: Ammoniti: Fazio, Drudi, Palumbo, Corapi (T), Tiritiello, Colella (FA)