Messina, morta a 5 anni durante una festa
Tra le ipotesi shock anafilattico e aneurisma

Simona Arena

Cronaca – È diventata cianotica e le sono comparse delle macchie sulla pelle. La bambina si è accasciata mentre stava giocando, insieme ad altri compagnetti, durante un compleanno. Trasportata al Policlinico è stata subito intubata, ma non c'è stato nulla da fare. Intanto, la sostituta procuratrice Alessia Giorgianni ha disposto l'autopsia

Sarà l’autopsia a chiarire le cause della morte della bimba di 5 anni che ieri pomeriggio, mentre giocava con altri bambini durante una festa di compleanno in un locale di Saponara, si è improvvisamente sentita male. Diventata cianotica e con strane macchie comparse sulla pelle, la bimba è stata trasportata in ambulanza al Policlinico di Messina.

I genitori, lei italiana e lui albanese, hanno assistito inermi ai primi sintomi della loro bambina che si è accasciata per terra mentre giocava con altri compagnetti. In quei primi momenti, il padre le avrebbe gettato dell’acqua sul volto per cercare di rianimarla. Il gesto, però, avrebbe avuto un effetto soltanto temporaneo. 

Stando a quanto riferiscono dal nosocomio universitario, il pronto soccorso era già stato allertato. Rianimatori e pediatri erano pronti e, infatti, quando la bimba è arrivata al Policlinico, è stata subito intubata. L'intervento tempestivo non è comunque servito a salvare la vita della piccola. Intanto, la sostituta procuratrice Alessia Giorgianni ha disposto l’autopsia per capire cosa abbia provocato la morte della bimba. Dai sintomi che ha manifestato, i medici almeno per il momento non escludono che possa essersi trattato di uno shock anafilattico o di un aneurisma.